Politica

S. MARIA C.V. - Lo scaltro Stellato scarica su Di Muro la responsabilità della nomina, ora ufficiale, di Troianiello in giunta. Così la Baia sa con chi prendersela

In un comunicato il Pd ufficializza lo scioglimento della riserva, domani il consigliere comunale assumerà le deleghe al Bilancio e alla Pubblica Istruzione. Ma nello stesso comu


In un comunicato il Pd ufficializza lo scioglimento della riserva, domani il consigliere comunale assumerà le deleghe al Bilancio e alla Pubblica Istruzione. Ma nello stesso comunicato si dice che è stato il primo cittadino a pretendere la nomina degli assessori, pescandoli obbligatoriamente dai consiglieri eletti SANTA MARIA CAPUA VETERE - Chiaro l'intento del Pd di Santa Maria Capua Vetere di scaricare le proprie tensioni   addosso al sindaco Di Muro. Nel comunicato che gira da oggi pomeriggio, lunedì, e in cui viene ufficializzato lo scioglimento della riserva da parte di Carlo Troianiello, che da domani, dunque, entrerà in giunta comunale, viene scritto testualmente che è stato il sindaco Di Muro a volere che in giunta entrassero consiglieri eletti. Un modo per additare il responsabile a Rosida Baia e alle donne del Pd, che giustamente dopo aver visto la Sgambato candidarsi alla Camera, chiedono una rappresentanza rosa anche nell'esecutivo cittadino, Insomma, Stellato dice: non è colpa mia, ma è una scelta di Di Muro, che improvvisamente, aggiungiamo noi, è diventato un appassionato degli assessori interni, dopo che all'inizio della sua consiliatura ha nominato diversi esterni, quali Donato Di Rienzo e Busico. Per quanto riguarda le deleghe assunte da Troianiello, il quale sarà sostituito in Consiglio comunale da Buscetto, stellatiano di ferro, sono quelle che abbiamo già scritto nelle scorse settimane e cioè Bilancio, Finanze e Pubblica Istruzione. G.G.