Cronaca Nera

Due di CAPUA e uno di S.PRISCO si picchiano sevvalgiamente a Triflisco con mazze ferrate e punteruoli: tutti in ospedale

Sono stati arrestati dai Carabinieri della stazione di Vitulazio. Al momento sono ristretti ai domiciliari in attesa del rito direttissimo BELLONA - I Carabinieri della Stazione


Sono stati arrestati dai Carabinieri della stazione di Vitulazio. Al momento sono ristretti ai domiciliari in attesa del rito direttissimo

BELLONA - I Carabinieri della Stazione di Vitulazio unitamente a quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Capua, nella notte, hanno proceduto all'arresto in flagranza di tre persone resisi responsabili dei reati di  rissa e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella tarda serata di sabato   Alfredo Sorbo, classe 74 di San Prisco,  Antonio Giocondo, classe 1981 e  Pietro Giocondo, classe 46, questi ultimi entrambi di Capua, dopo aver fatto abuso smodato di alcool, ingaggiavano, per futili motivi, un forte litigio che degenerava in violenta rissa durante la quale i tre utilizzavano mazze ferrate ed un punteruolo.

Il tutto avveniva lungo la via Triflisco del comune di Bellona. Solo l’intervento immediato da parte dei militari dell’Arma riusciva, con non poche difficoltà a riportare i tre soggetti alla calma. I primi due venivano accompagnati rispettivamente presso gli ospedali di Aversa e Santa Maria Capua Vetere per contusioni multiple in diverse parti del corpo, e venivano entrambi giudicati guaribili in 4 giorni.

Gli oggetti contundenti rinvenuti sul luogo della rissa sono stati sottoposti a sequestro. Gli arrestati, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, sono stati ammessi al beneficio degli arresti domiciliari.