Cronaca Bianca

ESCLUSIVA GRICIGNANO - Incredibile: il Sindaco Moretti vuol far arrivare 1000 persone di Scampia a risiedere nella 167 vicina alla U.S. Navy

La trattativa con il Comune di Napoli e con il vice Sindaco Sodano è molto avanzata. Stabilito anche il prezzo: per 150 appartamenti, costruiti a suo tempoi da Cristoforo Cop


La trattativa con il Comune di Napoli e con il vice Sindaco Sodano è molto avanzata. Stabilito anche il prezzo: per 150 appartamenti, costruiti a suo tempoi da Cristoforo Coppola, l'amministrazione-de Magistris pagherebbe ben 30milioni di euro, con una discutibile valutazione di 200mila euro ad unità abitativa.   GRICIGNANO D'AVERSA - Questa è una vecchia storia. Una vecchia storia condita da soldi nuovi, da cifre consone al 21° secolo. Nel 1980, subito dopo il terremoto, da Napoli e dal Napoletano furono trasferiti migliaia e migliaia di persone, senzatetto e sfollati a Castel Voltuno. Di lì iniziò l'incredibile declino e la mastodontica degenerazione di un tessuto sociale, ambientale ed economico che era considerato, al tempo, un fiore all'occhiello della Provincia di Caserta e del turismo meridionale. Oggi, seppur in scala minore, l'amministrazione comunale di Gricignano sta spingendo per un'operazione simile. Esiste un carteggio, sostenuto ed alimentato soprattutto dal Sindaco Moretti, in cui si sollecita il Comune di Napoli a realizzare l'operazione di trasferimento di centrocinquanta famiglie di Scampia in altrettanti appartamenti, rimasti invenduti, nella 167, attigua alle palazzine della U.S. Navy. Si tratta di vani costruiti a suo tempo da Cristoforo Coppola come operazione di complemento e speculativa, associata a quella della cittadella della NATO. L'attuale Sindaco Moretti era della partita già a quei tempi e dunque ben sapeva e ben conosce che di quei 400 appartamenti costruiti, 150 erano rimasti invenduti. Di qui il feeling strettissimo con il vice Sindaco di Napoli Sodano per realizzare questa sorta di deportazione, in modo da ridurre il carico demografico di Scampia. Si conosce anche l'importo: il Comune di Napoli pagherebbe 30 milioni di euro. In poche parole, ogni appartamento sarebbe valutato 200mila euro, quando, di questi tempi, case di quella grandezza e di quella natura hanno una valutazione di mercato di circa 120,130 mila euro. In poche parole, se questa cosa si farà, in Agro Aversano arriveranno freschi freschi un migliaio di "lord" da Scampia, così ad alcuni di loro toglieremo anche l'incomodo di fare 25 km in auto per venire a fare le rapine e per venire a vendere la droga ad Aversa e dintorni. G.G.