Cronaca Bianca

MONDRAGONE - LA QUESTIONE BULGARA, Fli, Udc e Proposta democratica richiedono l'intervento della prefettura

Sotto attacco la gestione amministrativa del sindaco Schiappa, accusata di "assistere indifferente" ai fenomeni criminali che si verificano in città MONDRAGONE - Dopo gli episod


Sotto attacco la gestione amministrativa del sindaco Schiappa, accusata di "assistere indifferente" ai fenomeni criminali che si verificano in città

MONDRAGONE - Dopo gli episodi criminali che si sono verificati in città e che hanno visto protagonisti rappresentanti della comunità bulgara, gli esponenti politici del centro (Fli, Proposta Democratica e Udc) hanno scritto al prefetto di Caserta, Carmela Pagano denunciando il forte disagio vissuto dai cittadini mondragonesi rispetto ad un incontrollato fenomeno dell'immigrazione e nel contempo hanno lanciato anche una bordata politica all'amministrazione comunale targata Schiappa, accusata di "assistere indifferente" ai problemi pertinenti l'ordine pubblico.

QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA

“La questione dei Bulgari” è divenuta ormai un titolo che identifica il fenomeno di una presenza enorme ed incontrollata di immigrati, a Mondragone, di etnie le più diverse, ed ha assunto una dimensione tale da rappresentare una vera e propria emergenza sociale, una minaccia per l’ordine pubblico, per la convivenza civile e la sicurezza personale dei nostri concittadini e dei nostri cari.

 

        da cittadini, ancor prima che riferimenti di posizioni politiche, che condividono il disagio della comunità

 

DENUNCIAMO

 

a Sua Eccellenza il Sig. PREFETTO DELLA PROVINCIA DI CASERTA,  l’inerzia e la latitanza dell’Amministrazione comunale di Mondragone che, a più di un anno dal suo insediamento, continua ad assistere indifferente e disinteressata al crescente rischio di manifestazioni di pubblica insofferenza, senza farsi carico di attivare alcuna concreta e valida misura in materia di:

 
  • Politiche di accoglienza ed integrazione,

 
  • Interventi di tutela dell’ordine pubblico.

 

Urgono scelte trasparenti ed efficaci, per garantire, come ha il dovere di fare la pubblica Amministrazione, applicando la legge e pretendendo il suo pieno rispetto da parte di tutti, una convivenza più serena ed ordinata in una comunità ormai nel pieno di una crisi economica e sociale divenuta incontenibile.

 

La legalità autentica, che innanzitutto è attuazione piena delle leggi, coincide con una altrettanto autentica pratica di responsabilità amministrativa a servizio della comunità, che chiediamo a Sua Eccellenza, il Sig. Prefetto, di voler provvedere a ripristinare nella nostra Città.

 

Firmato da:

Esponenti istituzionali e politici delle forze della Coalizione di Centro

“UDC – FLI – Proposta Democratica”