Politica

ESCLUSIVA CASERTA - Nuntio vobis Del Gaudium parvum: mercoledì la Ucciero e Mariano saranno cacciati dalla giunta. Entrano Palmiero e Napoletano

Ieri sera, giovedì, la cosa era data per certa, anche se con il sindaco non si sa mai. L'operazione finalizzata agli interessi elettorali di Angelo Polverino, che è convinto di


Ieri sera, giovedì, la cosa era data per certa, anche se con il sindaco non si sa mai. L'operazione finalizzata agli interessi elettorali di Angelo Polverino, che è convinto di avere la candidatura del Pdl  in tasca alle prossime elezioni Europee   CASERTA - Dicono o, come dicevano gli antichi romani, "Dicunt" che il sindaco Pius Gaudii (lo decliniamo al genitivo di appartenenza specificata) nominerà mercoledì prossimo 12 giungo due nuovi assessori, concretizzando quel rimpasto di deleghe di cui si parla da un anno e più. Manco a dirlo questa cosa si è concretizzata quando Angelo Polverino ha ritenuto di avere in tasca (lo ritiene lui) la candidatura alle elezioni europee. In un batter d'occhio il problema dell'inamovibilità di Teresa Ucciero è diventato un non problema. Polverino detto anche pallottoliere, ha agitato le palline e ha capito che un ingresso in Consiglio comunale di Lorenzo Gentile gli permetterebbe di introitare molti più voti di quanti gliene potrebbe "fare" la Ucciero. Gentile lavora nell'ufficio di collocamento. Insomma, è un uomo che va associato alla causa di Petite Pudre. Non sappiamo se la Ucciero sia stata o meno avvertita, ma ieri sera, giovedì, la cosa veniva data per certa. Comunque, con Del Gaudio non si sa mai. Dunque, meglio aspettare. Secondo questo nuovo assetto Napoletano assumerebbe, probabilmente le stesse deleghe della Ucciero, ma anche questo è da vedere. In giunta, finalmente dopo un anno e più di sospiri entrerebbe anche l'ormai spossato Massimiliano Palmiero. A fargli posto dovrebbe essere Mariano. Al riguardo, ultimamente, il sindaco Del Gaudio che sta facendo impazzire Luigi Bologna, spostandolo, come una pallina da flipper, un giorno vicino al consigliere Piscitelli, l'altro giorno di nuovo in una posizione di solitudine, ora ha definitivamente rotto l'idillio, che lui aveva governato tra Bologna e  il consigliere comunale, Piscitelli, amico di Porfidia. Questo fa ritenere che la poltrona di Mariano, sempre in funzione delle necessità elettorali di Polverino, che oggi sono le nuove priorità della città di Caserta, sia molto più debole di quanto non lo fosse fino a qualche settimana fa. G.G.