Cronaca Bianca

ESCLUSIVA MONDRAGONE - L'impresa dove lavora la moglie del consigliere ribaltonista Pagliaro si avvia a fare il pieno di 2500 pratiche di condono

La prima fase, quella dei lidi è stata valutata per un importo di 8.250 euro. Nella determina 620 si carpisce l'intenzione mediante un "affidamento diretto" di far elaborare in u


La prima fase, quella dei lidi è stata valutata per un importo di 8.250 euro. Nella determina 620 si carpisce l'intenzione mediante un "affidamento diretto" di far elaborare in una seconda fase anche le restanti 2445 pratiche. Se ogni richiesta di condono consterà 165 euro, allora il totale ammonta a 400mila euro... MONDRAGONE - In questi giorni all'auge della cronaca locale è tornata la questione dell'affidamento "diretto" del servizio di valutazione, esame e definizione delle pratiche di condono, proposto ed effettuato da parte della Ripartizione Tecnica Urbanistica del Comune di Mondragone. La ditta scelta per espletare tali funzioni è la società Engeneering Tributi Spa, guarda caso la stessa impresa, che  come abbiamo già scritto all'epoca della famosa via Crucis dei politici mondragonesi, subentrò alla Gestin secondo una procedura alquanto discussa e nella quale lavorano anche la moglie e la cognata del consigliere comunale, prima fedelissimo di Conte e oggi di Schiappa, Antonio Pagliaro. (CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO). Ma torniamo alla questione condoni. Nella determina 620 del 3 giugno scorso, al fine di sbrogliare l'impellente problema delle 50 pratiche di condono per gli altrettanti lidi della riviera mondragonese prima che sopraggiunga il periodo estivo, viene scelta rapidamente la suddetta società e il Comune si è impegnato ad elargire nelle casse dell'Engeenering Tributi ben 8.250 euro. In poche parole la definizione delle pratiche di condono dei lidi di Mondragone costeranno alle casse comunali 165 euro cadauna. Ma l'ingegnere De Lise, nella premessa della determina annuncia che presso il comune della località litoranea, oltre alle 50 pratiche di condono per i lidi, giacciono in sospeso anche 2445 pratiche ancora da condonare, nonchè sottolinea l'aspetto programmatico di definire anche queste ultime. C'è un proprio un passaggio della suddetta determina che lascia davvero pensare: "La ditta Engeneering Tributi.... interpellata per l'espletamento del servizio (per l'esame e la definizione delle pratiche di condono - sia per quelle dei lidi, sia per le restanti) si è dichiarata disponibile a svolgerlo in due fasi... a) quelle dei lidi; b) quella delle restanti 2445 pratiche". Nella determinazione, nel contempo non viene specificato nulla riguardo l'affidamento del servizio di definizione delle restanti 24oo pratiche, anche se in oggetto non viene suddivisa la ragione della determinazione tra fase a e b. Questo lascia intendere che alla ditta Engeenering Tributi, il Comune vuole affidare, ammesso e non concesso che non gliel'abbia  già affidato anche la seconda fase del servizio, pur non specificando il costo da sostenere per un affidamento diretto. Se per 50 pratiche che hanno ad oggetto la definizione del condono per altrettanti lidi di Mondragone, l'ente di viale Margherita si impegnato a stabilire in 8.250 euro il prezzo, quanto dovrebbe sborsare per le restanti 2445 richieste di condono? Se si è deciso di sostenere 165 euro a pratica allora ciò significa che c'è l'intenzione, mediante un affidamento diretto di sborsare 403.425 euro. Domande: 1) si può affidare in questo modo (e cioè senza una indagine di mercato finalizzata a valutare le ovvie convenienze e le possibilità di risparmio e senza una procedura comparativa) un'ammontare di servizi pari a circa 400 mila euro? 2) perchè mai il comune di Mondragone (pur avendo in pianta organica figure più che competenti allo smaltimento delle pratiche di condono) non ha costituito una commissione interna che avrebbe consentito di risparmiare i 400 euro? 3) E' legittima la presa d'atto con cui in data  05.12.2012 la ripartizione competente ebbe ad accettare CON RISERVA la cessione del contratto dalla GESTIN alla ENGEENERING TRIBUTI; 4) E' da ritenersi nulla ai sensi dell'art 118 del TU Contratti Pubblici la cessione del contratto pubblico tra la Gestin e la Engeneering Tributi Spa considerato che non si versa in una ipotesi di cessione di ramo di azienda, di fusione o trasformazione sociale (unici casi in cui il citato art 118 consente la cesione del contratto Pubblico)?; 5) E' vero che nella Engeenering Tributi Spa sono trasmigrati i dipendenti della Gestin in servizio sul comune di mondragone e tra questi la moglie e la cognata del consigliere comunale di maggioranza Antonio Pagliaro)?; 6) laddove la Engeneering Tributi Spa dovesse (per la verifica delle 2500 pratiche di condono) servirsi di tecnici  competenti li recluterà all'interno del proprio organico o provvederà a reperirli sulla piazza mondragonese ? Quelli sopra elencati sono solo alcuni degli interrogativi che l'affidamento in questione pone, interrogativi che meriterebbero una risposta. CLICCA QUI PER LEGGERE LA DETERMINA