Cronaca Bianca

INDESIT DI TEVEROLA, 540 lavoratori rischiano il posto, Zinzi chiede l'istituzione di un tavolo tecnico al ministero dello Sviluppo Economico

Il presidente della Provincia: "Abbiamo il dovere di difendere i comparti produttivi" CASERTA - I lavoratori dello stabilimento Indesit di Teverola hanno bloccato la strada sta


Il presidente della Provincia: "Abbiamo il dovere di difendere i comparti produttivi"

CASERTA - I lavoratori dello stabilimento Indesit di Teverola hanno bloccato la strada statale 17 bis che collega Capua a Teverola e la strada che porta ad Aversa per protestare contro il piano aziendale che prevede il taglio di 1440 posti negli stabilimenti italiani, di cui 540 solo nel casertano. I lavoratori sono giunti numerosi dopo aver fatto un'assemblea in fabbrica.

Al riguardo il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, ha chiesto al Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, l’istituzione di un tavolo tecnico urgente. Sempre Zinzi, che ha espresso la massima solidarietà ai lavoratori dell’azienda, ha sollecitato un immediato intervento da parte del Ministro, tenuto conto delle gravi conseguenze socio-occupazionali e di ordine pubblico che già si stanno verificando sul territorio a seguito della notizia del taglio di 540 posti di lavoro nel solo stabilimento di Teverola.

“In un momento di gravissima crisi economica, che nella nostra terra fa sentire i suoi effetti più che altrove – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – abbiamo il dovere di tutelare i comparti produttivi esistenti e i relativi livelli occupazionali. Vanno difese e rilanciate quelle realtà che operano sul nostro territorio, assicurando interventi a sostegno della produzione industriale e dello sviluppo”.