Cronaca Bianca

CASERTA - Fratello e sorella disabili, senza nessuno al mondo. Il Comune di Caserta se ne frega

Si ripropone ad un anno di distanza la triste vicenda dei fratelli Alois, che sono ospitati gratuitamente nel centro Antares di Raffaele Gallucci, tutore di uno solo dei due. Ma d


Si ripropone ad un anno di distanza la triste vicenda dei fratelli Alois, che sono ospitati gratuitamente nel centro Antares di Raffaele Gallucci, tutore di uno solo dei due. Ma di questi casi chi si deve occupare se non gli enti del settore pubblico?   CASERTA - Mai avremmo pensato che ad un anno dalla nostra denuncia ci saremmo dovuti occupare, ancora una volta, di una vicenda penosa e vergognosa, quella legata ai fratelli Alois, Elisabetta e Francesco Paolo, che non hanno nessuno al mondo, sono disabili e che da tempo sono ospitati gratuitamente da Raffaele Gallucci nel suo centro Antares. Ce ne dobbiamo occupare, perchè ancora una volta il Comune di Caserta, o meglio il Comune di Caserta come capofila dell'Ambito Sociale C7, ha risposto in maniera gelida e quasi sprezzante all'ennesima sollecitazione fatta da Gallucci. Il comune di Caserta e l'Ambito si rifiutano di occuparsi di due ragazzi, i quali non hanno né genitori, né parenti e sono anche disabili. Incredibile, ma vero. Un ente pubblico a cui per definizione è deputata l'attività di assistenza nei confronti delle fasce deboli e debolissime, scarica tutta la responsabilità su un privato, il quale, tra le altre cose, è tutore solo di uno dei fratelli Alois e non di tutti e due come sostiene la lettera scritta dal ben noto dirigente Gambardella. Ammesso e non concesso, perchè qui è tutt'altro che concesso il fatto che un tutore debba occuparsi del sostentamento economico del tutelato, ma diciamo ammesso e non concesso che il tutore Gallucci assorba le esigenze di un dei fratelli Alois, con quell'altro che facciamo lo buttiamo al fiume? Veramente una posizione socialmente oscena quella assunta dal Comune di Caserta e dall'Ambito C7. Gianluigi Guarino CLICCA QUI PER LEGGERE LA LETTERA INVIATA ALL'AMBITO DAL CENTRO ANTARES CLICCA QUI PER LEGGERE LA RISPOSTA DELL'AMBITO C7