Politica

Consiglio Provinciale, approvato il Consuntivo. Respinte le eccezioni di nullità di Stellato e Sglavo

22 voti a favore e 6 contrari. In calce la nostra breve premessa e il comunicato stampa in cui vengono indicati tutti i tagli e i risparmi. Consuntivo chiuso con un avanzo di 13


22 voti a favore e 6 contrari. In calce la nostra breve premessa e il comunicato stampa in cui vengono indicati tutti i tagli e i risparmi. Consuntivo chiuso con un avanzo di 13 milioni di euro.

CASERTA - Nessuna sorpresa. Nell'ultimo giorno utile per approvarlo, il Consuntivo dell'amministrazione Provinciale è passato con 22 voti a favore e 6 contrari. Essere arrivati all'ultimo giorno, ha rappresentato uno stimolo per i due consiglieri di minoranza, Stellato e Sglavo a presentare delle eccezioni in cui si chiedeva la nullità della seduta, in quanto questa non sarebbe stata convocata con notifica ai consiglieri consegnata almeno 5 giorni prima della seduta. Le eccezioni sono state respinte. Qualche folcloristica menata di ingegno del capogruppo del Pdl Nicola Garofano e poi tutti a casa.

G.G.

QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE SULLA SEDUTA DI OGGI

Il Consiglio provinciale, questo pomeriggio, domenica, ha approvato il rendiconto di gestione dell'anno 2012.  Il documento finanziario si è chiuso con un avanzo libero di amministrazione di circa 13 milioni di euro, ottenuto grazie ad una disciplina di rigore attuata per far fronte ai tagli operati dal Governo centrale che hanno reso molto complessa la gestione economico-finanziaria dell'Ente. Si sono rese necessarie, infatti, una drastica riduzione della spesa e una efficace razionalizzazione dei costi attraverso il risparmio di spese fisse e di gestione (ad esempio fitti per immobili, spese di cancelleria e carburante per il parco auto della Provincia).

E' stato, inoltre, incentivato l'utilizzo della posta elettronica, riducendo il consumo di carta, meccanizzando il sistema ed evitando sprechi. Le entrate sono state incrementate anche attraverso un'attività di recupero operata sulle sanzioni degli anni precedenti relative ai settori Ecologia e Viabilità.

“E' stato un anno complesso – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – a causa dei tagli operati dalla spending review, che hanno comportato la necessità di effettuare considerevoli riduzioni della spesa. Nonostante tutto siamo riusciti a garantire il mantenimento dei servizi essenziali per i cittadini, compiendo uno sforzo notevole”.

Nel corso del Consiglio provinciale è stata data comunicazione circa l'assetto della nuova giunta provinciale con l'ingresso degli assessori Donato Affinito, Pietro Riello e Giuseppe Rocco. E' stato altresì ratificato l'ingresso in Consiglio dei consiglieri Luigi Leonardo (Nuovo Psi) e Domenico Carrillo (Udc). I due hanno sostituito i neo assessori Riello e Rocco. Infine in assise c'è stata la comunicazione circa la costituzione del nuovo gruppo consiliare indipendente denominato 'Dignità e Democrazia' composto dai consiglieri Francesco Bortone (ex Noi Sud) e Giuseppe Fusco (ex Adc).