Cronaca Bianca

Visita a sorpresa alla Reggia di Caserta: il ministro Bray arriva in bicicletta

Ha osservato gli splendidi giardini e le fontane e ha messo tante foto sul suo blog. Nessuno lo ha riconosciuto. Sorprese le autorità. CASERTA - Una visita privata ed inaspettat


Ha osservato gli splendidi giardini e le fontane e ha messo tante foto sul suo blog. Nessuno lo ha riconosciuto. Sorprese le autorità. CASERTA - Una visita privata ed inaspettata quella di oggi, domenica, del ministro per i beni culturali Massimo Bray. Questa mattina infatti, dopo aver noleggiato una bicicletta alla stazione ferroviaria, il ministro ha iniziato la sua bicilettata all'interno del parco esplorando i giardini reali. Egli stesso, sul suo blog, ha commentato così il parco << Il giardino all'italiana della Reggia, uno dei più grandi e più belli in Italia, è invece scandito da vasti prati verdi, lunghi viali alberati, bellissime fontane e ampie vasche: un vero e proprio spettacolo - prosegue il ministro - è quello rappresentato dai giochi d'acqua, che culminano nella "Cascata di Diana" >>. La sua visita, però, non si è limitata al parco. Ha infatti passeggiato all'interno del giardino all'inglese ed ha infine visitato le gallerie del Palazzo che conservano collezioni d'arte. La sua visita ha colto di sorpresa le autorità del capoluogo impegnate invece nei festeggiamenti della Festa della Repubblica. <<Immagino che questa visita abbia avuto un carattere ispettivo e mi auguro pertanto che voglia convocarmi al più presto al ministero per i Beni Culturali come gli ho richiesto >> , dichiara il Sindaco del capoluogo. << Stamattina il ministro avrà potuto verificare con i suoi occhi quanto io stesso, quasi quotidianamente, a piedi e in bicicletta ho potuto finora constatare. Sarà  pertanto - conclude - sicuramente più efficace il confronto urgente da me richiesto". Non sappiamo se la visita del Ministro riesca a migliorare la condizione disastrata della Reggia. Ma sicuramente è apprezzabile l'approccio del Ministro che calandosi nei panni di un turista, visitando il monumento a sorpresa, sarà riuscito senz'altro a coglierne oltre i pregi descritti sul suo blog, anche i difetti e lo stato in cui versa da ormai troppo tempo. Fabrizio Arnone