Politica

MADDALONI AL BALLOTAGGIO - L'ira del primo eletto del PD Capuozzo: che tristezza le trattative per l'apparentamento. Io, non voterò mai per il sindaco del Pdl

Nella foto, da sinistra, Capuozzo, Esposito e Pascarella COMUNICATO STAMPA - Dall'alto delle suoe 480 preferenze, il giovane esponente del Pd, boccia la linea di Gaetano Esposi


Nella foto, da sinistra, Capuozzo, Esposito e Pascarella
COMUNICATO STAMPA - Dall'alto delle suoe 480 preferenze, il giovane esponente del Pd, boccia la linea di Gaetano Esposito e di Gaetano Pascarella, quest'ultimo pronto a diventare berlusconiano pur di fare entrare il nipote in consiglio comunale. COMUNICATO STAMPA - "Le trattative in corso da parte di alcune esponenti del PD,circa l'apparentamento al secondo turno di ballottaggio sono da ritenersi a titolo strettamente personale". A dichiararlo è il primo eletto del PD Francesco Capuozzo " abbiamo detto agli elettori cosa volevano fare e dove volevamo andare chiedendo loro la fiducia per guidare nuovamente il comune. Ascoltare poi la possibilità di apparentarmi con il PDL camuffando esigenze personali dietro questioni nazionali è  la cosa più triste che possa accadere. In questa campagna elettorale si sono scontrate visioni differenti per il futuro della città, e certamente gettarsi tra le braccia di un governo che è la continuazione del precedente sarebbe inspiegabile per gli elettori ed il popolo del centrosinistra" Francesco Capuozzo