Politica

MARCIANISE AL BALLOTTAGGIO Polverino mister inciucio tenta di abbordare l'ex assessore Giuseppe Riccio. De Angelis non accetterà

Ovviamente si tratta di un'operazione non legata alla causa del candidato sindaco, ma a quella del consigliere regionale che ha bisogno di aggregare altri voti in vista delle sue


Ovviamente si tratta di un'operazione non legata alla causa del candidato sindaco, ma a quella del consigliere regionale che ha bisogno di aggregare altri voti in vista delle sue elezioni europee. Sul fronte di Ciro Foglia niente apparentamenti. Gli Abbate lo voteranno, ma, d'altronde, per grossa parte, lo hanno fatto già al primo turno MARCIANISE - Pare che sia possible che anche una sola lista appartenente a una coalizione possa apparentarsi in solitudine al secondo turno con chi gli pare. Il furbo Polverino a cui della vittoria di De Angelis non frega un fico secco ha preso subito la palla a balzo per ingrossare le fila di quelli che nella sua testa in perenne attività dovranno votarlo alle prossime elezioni europee. Dunque, ha puntato alla lista di Tabacci, per intenderci quella che fa perno sull'ex assessore Giuseppe Riccio, e che al primo turno, riportando un migliaio di voti con Riccio attestato sui 350 ha sostenuto Filippo Fecondo. Naturalmente una roba del genere renderebbe poco chiaro il progetto politico di De Angelis, anche perché Tabacci fa parte del centro sinistra a livello nazionale. Ma per Polverino questi sono dettagli. Ora, siccome De Angelis ha dimostrato voti alla mano di essere in grado di calamitare anche un consenso di tipo personale, non può certo sputtanarsi con operazioni di questo tipo. Dunque, questa cosa sicuramente salterà. Sull'altro fronte Ciro Foglia non si apparenterà con nessuno. Prenderà i voti che ha preso Alberto Abbate. ma questo non sposterà numericamente più di tanto il suo consenso dato che i voti degli Abate per i due terzi sono finiti a lui già al primo turno Alla prossima puntata. G.G.