Cronaca Nera

E' morto l'uomo che si era trafitto la gola con un arpione da sub

Deceduto stamattina


CERVINO - E' morto oggi in ospedale a Caserta l'anziano che aveva tentato di uccidersi martedì sera e di cui vi avevamo dato notizia (CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO ARTICOLO).Giuseppe Zechender, questo il suo nome, era un artista e scultore molto conosciuto di Messercola, dove viveva e dove era stato ritrovato in un lago di sangue con una ferita causata da un arpione di fucile subacqueo.
L'anziano, prima di spararsi, aveva tentato di tagliarsi le vene. Era stato trasportato in ospedale e oggi, la drammatica conclusione della vicenda.

La salma è stata trasportata nell'istito di medicina legale di Caserta.