Politica

ESCLUSIVA MARCIANISE - 580 schede preferenza Alberto Abbate, voto sindaco Foglia. Noi l'avevamo ampiamente previsto

IN CALCE ALL'ARTICOLO vi potete leggere tranquillamente quello che scrivevamo un mese fa e 20 giorni fa sul pericolo grave che Fecondo correva per effetto delle commistioni famili


IN CALCE ALL'ARTICOLO vi potete leggere tranquillamente quello che scrivevamo un mese fa e 20 giorni fa sul pericolo grave che Fecondo correva per effetto delle commistioni familiari tra gli Abbate e i Foglia. Apparentamenti: Fecondo non lo farà, ma il candidato di Zinzi, dialoga con quella parte del Pd che l'ha già in pratica votato al primo turno   MARCIANISE - Che facciamo, "ci fessiamo"? Ci auto celebriamo? Urliamo ai 4 venti, "noi l'avevamo scritto"? Lo potremmo fare tranquillamente, dato che, quello che scrivemmo sul rischio che le congiunzioni tra la famiglia Abbate e la famiglia di Ciro Foglia potessero rappresentare un grave rischio per Filippo Fecondo, mettendo a repentaglio le sue possibilità di agganciare il ballottaggio, si è verificato in una misura che va anche al di là di quelle nostre ipotesi che al tempo furono considerate anche sfrontate da qualche sciocchino della famiglia Foglia o Abbate, ora non ricordiamo bene chi fosse il telefonatore incazzato di quel giorno. Stamattina, Fecondo, che evidentemente sottovalutò quei nostri articoli e quella foto di gruppo scattata in piazza che ritraeva gli Abbate e i Foglia in grande concordia ha dovuto riconoscere che lui è stato impallinato dal voto incrociato. Una sorta di piccola nemesi storica, dato che in passato era stato Fecondo a beneficiare di questa facoltà che la legge elettorale per i comuni attribuisce agli elettori. Siccome noi siamo un po' curiosi, oggi abbiamo voluto approfondire, stabilendo il numero preciso di schede in cui la preferenza ad Alberto Abbate, candidato del Pd, è stata associata al voto per Ciro Foglia sindaco: tenetevi forte, 580 voti. Forse non sufficienti a Fecondo per raggiungere De Angelis, ma che hanno contribuito pesantissimamente alla sua sconfitta. E allora, siccome siamo un p0' vanitosi, invece di lodarci ci limitiamo a ripubblicare nei link qui sotto i due articoli in cui vaticinavamo quello che poi si è puntualmente verificato. Per quanto riguarda la cronaca odierna è difficile, se non impossibile ipotizzare che Fecondo accetti l'apparentamento con Ciro Foglia. In queste ore si stanno solo consumando dei colloqui per accordi non formali, ma informali tra quella parte del Pd che si riferisce agli Abbate e Ciro Foglia che essendo un loro parente, sarà votato anche al ballottaggio, dove sarà anche più facile dissimulare quello che al primo turno non si è voluto neppure dissimulare. Per quanto riguarda De Angelis, che ha dimostrato di essere un valore aggiunto, dato che è andato ben al di là dei voti raccolti dalle liste che lo appoggiavano, non si prevede alcun tipo di apparentamento. Gianluigi Guarino 1) CLICCA QUI PER LEGGERE IL PRIMO ARTICOLO SULL'INCIUCIO POSSIBILE TRA GLI ABBATE E CIRO FOGLIA 2) CLICCA QUI PER LEGGERE IL SECONDO ARTICOLO CORREDATO DALLA ORMAI FAMOSA FOTO DI GRUPPO