Politica

MONDRAGONE. "Mostruoso" esborso: il consiglio comunale si appresta a dare più di 600 mila euro alla Ecological Service. Alta tensione tra Rizzieri e Claudio Petrella

Dopo 5 anni di battaglie legali


MONDRAGONE - (g.g.) La vicenda è ingarbugliatissima e se ne conoscono solamente alcuni elementi del tutto insufficienti per mettere a fuoco con precisione. Siccome è sabato, riteniamo superfluo entrare nel dettaglio. Però qualcosa vi scriviamo lo stesso perchè la proposta di delibera che dovrebbe andare in consiglio comunale tra Natale e San Silvestro, fa tremare letteralmente i polsi a più di un consiglere comunale di maggioranza a partire dal capogruppo di unione popolare Alessandro Rizzieri.

In poche parole, chiudendo l'annosissimo contenzioso con l'impresa Ecological Service srl, il comune dovrebbe tirar fuori 617 mila 648 euro.

Come si è potuto arrivare dal 2012 in poi a questa cifra mostruosa che è maturata dopo che la Ecological Service ha abbandonato la titolarità del servizio di raccolta dei rifiuti, ve lo spiegheremo con calma lunedì.

Fatto sta che nei giorni scorsi si è discusso molto nella maggioranza e si è discusso molto soprattutto tra due pezzi importanti della stessa: da un lato il citato Alessandro Rizzieri, dall'altro il presidente del consiglio comunale Claudio Petrella,il quale per questa storia si sarebbe rapportato all'ex sindaco Ugo Conte che ancora una volta simostra presente, troppo presente, nelle vicende di Mondragone, nonostante attenda ancora una sentenza nel processo che lo vede coinvolto da anni come imputato del reato aggravato dall'articolo 7.

Alla prossima puntata.