Cronaca Bianca

Ospedale di CASERTA. Dopo l'infermiera ferita il barbone che da 6 mesi dorme a terra a un passo dalla medicina interna

Giusto per gradire negli ultimi 3, 4 giorni, abbiamo voluto dare uno sguardo a quello che succede nel maggior nosocomio della provincia. L'abbiamo fatto, purtroppo senza il tempo


Giusto per gradire negli ultimi 3, 4 giorni, abbiamo voluto dare uno sguardo a quello che succede nel maggior nosocomio della provincia. L'abbiamo fatto, purtroppo senza il tempo che occorrerebbe per capire e approfondire, figuriamoci se ci potessimo applicare veramente!   CASERTA - Mentre ai piani alti la cronaca nera viene trasformata in cronaca rosa e le troupes televisive impazzano nelle corsie immortalando la storia delle miss deturpata dalle mazzate  coatte del suo boy ancor più coatto delle mazzate, ai piani inferiore dell'ospedale civile di Caserta si consumano scene e drammi come quello che, stamattina, sabato, siamo in grado di mostrarvi attraverso questa foto esclusiva scattata al pian terreno nell'area che dà verso il reparto di medicina interna. La presenza di questo povero clochard è tutt'altro che occasionale, dato che a quanto se ne sa e secondo le testimonianze di molti che ce ne hanno parlato, da almeno 5 o 6 mesi lui si stende a terra, a ore alterne, senza che il fatto venga segnalato a una organizzazione di volontari a un'associazione specializzata nell'assistenza ai poveri e alle persone disagiate. Il fatto che questa inerte insensibilità si traduca in una struttura sanitaria che al mondo del volontariato dell'assistenza potrebbe avere molti canali e molti tratti di contiguità, fa ancora più pensare al retroterra etico che sta dentro e che informa le decisioni, gli indirizzi guida di amministrazione del management interno. Questo si chiama cinismo. Questa si chiama insensibilità.