Cronaca Bianca

LA VIDEOINCHIESTA - La CASERTAVECCHIA- CASTEL MORRONE ultima vergogna. Formalmente chiusa, sta franando e crollando, ma ci transitano gli autobus con gli studenti

In una clip di pochi minuti abbiamo provato a farvi vedere quello che nessuno vi fa vedere nell'informazione ammaestrata dalle veline. Ci sono i segnali divieto di transito, ma le


In una clip di pochi minuti abbiamo provato a farvi vedere quello che nessuno vi fa vedere nell'informazione ammaestrata dalle veline. Ci sono i segnali divieto di transito, ma le sbarre sono state tutte eliminate e nessuno le va a ripristinare. Con tutti i soldi del Piu Europa non era questa una grande priorità?    CASERTA - Questa volta facciamo parlare le immagini perché in certi momenti e in certe circostanze, è inutile la denuncia attraverso le parole che, ormai, emendando  quello che sostenevano gli antichi romani, anche quando sono scritte, sempre più spesso volant. Mentre le immagini sono lì, sono un contenuto su cui, evidentemente ognuno può farsi un'opinione ma che esprimono una comunicazione reale drasticamente visibile, quando, naturalmente, hanno solo l'obbiettivo di far vedere, denunciare, evidenziare. Sono queste i nuovi scripta, quella che oggi, manent. Ciò che vedrete qui sotto è il breve racconto video di una delle tante vergogne di una Caserta ormai nascosta, tenuta volontariamente da chi l'ha (s)governata in passato e da chi la (s)governa oggi al di fuori delle cronache ammaestrate dalle veline di regime. Noi, invece, abbiamo deciso di dedicare qualche mese proprio alla Caserta impresentabile, quella che va nascosta accuratamente come fanno quelle famiglie altezzose, ipocrite e perbeniste con qualche suo componente infermo, la cui sofferenza diventa imbarazzo e tensione per la conservazione, quella cultura dell'apparenza che informa e connota la sua vita. Gianluigi Guarino