Cronaca Nera

Agg.12.21, ESCLUSIVA CESA - Bomba di camorra esplode in via Bagno. Razzia nel cimitero, rubate decine e decine portafiori di rame vicino ai loculi vecchi

L'episodio è accaduto in un locale in allestimento per ospitare pompe funebri  Agg.12.21 - E' stata una notte tremenda, sul fronte dell'attacco criminale, per Cesa. Oltre al


L'episodio è accaduto in un locale in allestimento per ospitare pompe funebri  Agg.12.21 - E' stata una notte tremenda, sul fronte dell'attacco criminale, per Cesa. Oltre alla bomba fatta esplodere nei locali in ristrutturazione che dovrebbero accogliere una nuova agenzia di pompe funebri, si è verificato un altro episodio inquietante: all'interno del cimitero sono state rimosse e rubate, decine e decine di portafiori di rame sui loculi vecchi Una bomba ad un'agenzia di pompe funebri, una vergognosa razzia di portafiori di rame. Non si può escludere a priori che i due avvenimenti non siano correlati tra loro, ma visto che si tratta di portafiori di rame, rimane probabile anche l'ipotesi che si tratti di uno dei tanti furti di questo metallo diventato molto prezioso   CESA - La camorra è tutt'altro che vinta. Un'altra dimostrazione è arrivata stanotte, quella tra giovedì e venerdì, quando ignoti criminali hanno messo una bomba in via Bagno, in un locale in fase di ristrutturazione dove, manco a dirlo, sarebbero dovute insediarsi agenzie di pompe funebri e si sa che questa è materia molto delicata, dato che, storicamente, nel settore del caro estinto si sono addensati grandi interessi da parte del clan dei Casalesi e degli altri gruppi criminali che hanno infestato ed infestano ancora l'agro aversano e il resto della provincia. Anche in questo caso non sarà difficile stabilire, anche formalmente la matrice dell'episodio: racket delle estorsioni. Per la cronaca questa agenzia di pompe funebri è nuova, nel senso che non ha altri insediamenti commerciali a Cesa, dove da anni opera, invece un'altra agenzia di pompe funebri