Cronaca Nera

IL VIDEO E LE FOTO, CASTEL VOLTURNO - Beccato a rubare nella villa degli orrori di Baia Verde, arrestato

I carabinieri della locale stazione sono riusciti a bloccarlo mentre tentava di portare via oggetti dalla casa dove lo scorso novembre furono ritrovati i resti dei corpi di Maria


I carabinieri della locale stazione sono riusciti a bloccarlo mentre tentava di portare via oggetti dalla casa dove lo scorso novembre furono ritrovati i resti dei corpi di Maria Belmonte ed Elisabetta Grande. I militari si sono insospettiti per la presenza di una bicicletta davanti al cancello CASTEL VOLTURNO - Stamane quando abbiamo controllato le notizie di cronaca pensavamo di dover scrivere un articolo riguardante lo sciocco gusto del macabro di un ladro che aveva deciso di compiere un colpo in casa Belmonte a Baia Verde, nella cosiddetta villa degli orrori. Invece si è trattato di un banale tentativo di furto compiuto da un africano, forse ignaro della storia che ha caratterizzato quella abitazione nei mesi scorsi. I Carabinieri della locale stazione hanno bloccato ed arrestato un pregiudicato nigeriano, di 43 anni, Akinole Igola,  per violazione dei sigilli e furto aggravato in abitazione. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio perlustrativo, sono intervenuti fermando l’uomo che si era introdotto nella villetta mediante la forzatura di una porta-finestra posta al piano terra ed era intento ad asportare monili e oggetti vari. Gli stessi si sono accorti del furto, in quanto l'uomo aveva appoggiato la propria bicicletta davanti al cancello dell'abitazione. L’intera refurtiva è stata recuperata. La villetta, a seguito del rinvenimento dei resti dei corpi di Elisabetta Grande e Maria Belmonte, era stata chiusa con l'apposizione dei sigilli da parte della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere lo scorso novembre. Max Ive