Politica

ESCLUSIVA MONDRAGONE / Cennami abbraccia Schiappa e Ugo Conte, Fardella si è dimesso

IN CALCE ALL'ARTICOLO IL TESTO INTEGRALE DELLE DIMISSIONI DI FARDELLA   MONDRAGONE - Lo avevamo annunciato in un precedente articolo. Stiamo parlando delle dimissioni del


IN CALCE ALL'ARTICOLO IL TESTO INTEGRALE DELLE DIMISSIONI DI FARDELLA   MONDRAGONE - Lo avevamo annunciato in un precedente articolo. Stiamo parlando delle dimissioni del vicesegretario del Pd, Pasquale Fardella, il quale dopo essere stato contattato da Casertace, ha deciso di inviarci la nota ufficiale con la quale ha presentato le dimissioni dal partito che reggeva dopo le precedenti dimissioni di Aristide Papa. Fardella non condivide, come abbiamo scritto in esclusiva in un altro articolo pubblicato stamane, mercoledì, la decisione dei democratici mondragonesi di sostenere il sindaco dimissionario Giovanni Schiappa e la sua giunta sulla quale pende la richiesta di azzeramento. (CLICCA QUI PER LEGGERLO). Lo stesso Fardella boccia i personalismi politici che hanno condizionato le scelte del gruppo della sinistra cittadina e ciò dà forza alle notizie che da oltre 10 giorni il nostro quotidiano on line rilanciava sul caso del cosiddetto inciucio politico tra Pd e Pdl. La manovra ovviamente, come scrivemmo a suo tempo va inquadrata in un'azione di isolamento dell'opposizione di centro e dei seguaci degli Zannini. Cennami intende vendicarsi della sua caduta. Max Ive   QUI SOTTO LA NOTA DEL SEGRETARIO FACENTE FUNZIONE DIMISSIONARIO PASQUALE FARDELLA                     

 Dopo attenta analisi e riflessione sulle prospettive che il partito democratico di Mondragone  intende intraprendere, cioè di essere parte attiva nel governo della città appoggiando l’attuale maggioranza di centro-destra, ritengo di non poter più essere rappresentativo per quegli elettori ed amici che ci hanno sostenuto nella scorsa campagna elettorale che ci ha visti, tra l’altro, perdenti.

                   Ovviamente, questo mio atto non ha nulla di personale nei confronti dell’attuale maggioranza del Consiglio Comunale di Mondragone, tanto meno nei confronti del Sindaco che stimo come persona, ma ripeto, solo una visione diversa della politica! Il rispetto per chi, in questo breve lasso di tempo, ci aveva visti come l’alternativa ad una classe politica che nel corso degli ultimi anni è stata la sola responsabile del disastro ambientale ed economico mondragonese! Ecco perché non ritengo opportuna questa “mescolanza”!

                    C’è poi chi parla: “un governo per il bene della città”, “un governo di salute pubblica”..sono  frasi ormai fatte e rifatte e sinceramente non so quanti elettori o nostri sostenitori saranno d’accordo!

                   Devo constatare, purtroppo, che tutte le energie spese per ottenere la nascita del partito democratico anche nella nostra città, sono state rese vane da personalismi che non trovano giustificazioni né politiche nè morali. Il partito democratico per me è partecipazione, confronto, scambi di opinioni e infine sintesi!

                  Questo mio sfogo  non vuole essere deleterio ma uno sprono affinchè si cambi rotta ed il partito diventi veramente democratico e partecipativo e soprattutto ascolti la gente e stia tra la gente, cosa che la politica, almeno in questa città, non sta facendo da anni!

                 Alla luce di quanto sopra e solo per chiarezza ribadisco che le mie sono dimissioni da segretario ff e non dal partito al quale rimango iscritto!

     Pasquale Fardella