Politica

ESCLUSIVA AVERSA/ Urp, tanti imbrogli, ma Sagliocco ha ribaltato tutto, vendicandosi di Lampetiello che lo aveva tradito per Ciaramella

La vicenda del cambio della guardia all'Urp e dei documenti piuttosto compromettenti che stanno saltando fuori, dopo l'insediamento del nuovo responsabile Michele Sabia non sono l


La vicenda del cambio della guardia all'Urp e dei documenti piuttosto compromettenti che stanno saltando fuori, dopo l'insediamento del nuovo responsabile Michele Sabia non sono l'unico aspetto di questa vicenda, che al contrario parte da lontano AVERSA - Le condizioni sicuramente tutt'altro che edificanti in cui la nuova amministrazione comunale di Giuseppe Sagliocco ha trovato l'ufficio per le relazioni con il pubblico, rappresentano di per se una giustificazione per il cambio della guardia e per la rivoluzione che il sindaco ha operato in questo importante luogo di interfaccia tra istituzione e cittadini. Il nuovo responsabile, Michele Sabia, un superfedelissimo di Sagliocco, pare che abbia trovato la porta aperta diverse volte e intanto ad Aversa sostengono che troppi maneggi ci siano stati e si siano consumati all'interno di quell'ufficio. Detto questo però l'operazione di destrutturazione dell'Urp è stata favorita sicuramente anche da un elemento di tipo emotivo. L'ex responsabile Gennaro Lampetiello, era un amico di Sagliocco e, in passato, Sagliocco, pare, contribuì che questa persona potesse legittimamente coronare il sogno di avere un lavoro al comune. Successivamente, quando Sagliocco ha rotto di brutto con l'ex sindaco Ciaramella, il Lampetiello si è schierato con quest'ultimo e contro Sagliocco. Come si suol dire, la vendetta è  un piatto freddo e Sagliocco lo ha servito con tutta la pietanza ben esposta, dato che il sindaco ben sapeva da tempo cosa succedeva all'interno di quell'ufficio. G.G.