Cronaca Nera

AGG. 11,18 - GUARDA LE FOTO/Pistole e fucile a canne mozze, terrorizzano una famiglia e la depredano di oro, auto e gioielli. Catturati ad AVERSA dopo inseguimento mozzafiato

I banditi avevano agito ad Alife, poi hanno tentato anche di speronare la vettura dei carabinieri, ma sono stati bloccati in via San Lorenzo   AVERSA - Ad Aversa, in via


I banditi avevano agito ad Alife, poi hanno tentato anche di speronare la vettura dei carabinieri, ma sono stati bloccati in via San Lorenzo   AVERSA - Ad Aversa, in via San Lorenzo, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile -  sezione radiomobile, del locale Reparto Territoriale, hanno arrestato, in flagranza di reato per rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale  due cittadini albanesi Luigi Iethir, 21enne e Daniel Tafciu, 22enne, entrambi domiciliati a Casaluce.   I militari dell’Arma, durante il regolare servizio di pattugliamento, sono stati allertati dalle Centrali operative di Aversa e di Piedimonte Matese ed a seguito della segnalazione, hanno intercettato i due extracomunitari a bordo di un autovettura, rapinata poco prima dagli stessi presso una villetta familiare ubicata ad Alife dove i rapinatori, dietro la minaccia di un fucile a canne mozze ed una pistola avevano costretto i proprietari a consegnargli vari monili in oro, la somma in contanti di 400 euro e vari orologi . I Carabinieri, quindi, hanno intimato l’alt ai malfattori nel tentativo di bloccarne la corsa, ma il veicolo, continuando ad accelerare si dava alla fuga a gran velocità, ne scaturiva quindi un lungo inseguimento, durante il quale i fuggitivi hanno cercato di speronare l’autovettura dei carabinieri. Il rocambolesco inseguimento si è concluso allorquando l’auto condotta dai malfattori, a causa della velocità sostenuta, è andata a collidere contro un muretto di contenimento alla via San Lorenzo di Aversa. I rapinatori sono stati entrambi assicurati alla giustizia e parte della refurtiva è stata recuperata.