Politica

ROCCAMONFINA ALLE ELEZIONI/ Anna Izzo: "Da 21 anni in paese solo dissesti"

COMUNICATO STAMPA - Mercoledì 15 maggio alle 19 la leader del Movimento Cedi il Passo terrà il suo primo comizio in piazza Nicola Amore ROCCAMONFINA - Comizio della candida


COMUNICATO STAMPA - Mercoledì 15 maggio alle 19 la leader del Movimento Cedi il Passo terrà il suo primo comizio in piazza Nicola Amore ROCCAMONFINA - Comizio della candidata Anna  Izzo e della candidata alla carica di consigliere comunale Iolanda Ciliento di anni 86 in Piazza Nicola Amore,  gli avversari Tari e Feole  tremano.  La leader del “ Movimento  Cedi il Passo" Anna Izzo, candidata alla carica di Sindaco,   incontrerà la popolazione del Comune di Roccamonfina,  Mercoledì 15 Maggio alle ore 19 nel corso del  suo primo comizio in Piazza Nicola Amore. La candidata Ciliento racconterà del suo vivere trascorso senza mai aver  conosciuto l’attuale Sindaco Tari, e di come deve sopravvivere  con una pensione di 400euro al mese.   All’evento parteciperanno numerosi cittadini dei comuni limitrofi, in quanto sostenitori della linea di Izzo che si sta battendo per l’eliminazione della casta roccana ed altresì del sistema elettorale fatto di compiacenze, accordi ed inciuci. Gli avversari ( personaggi ambigui che da anni escono allo scoperto solo in vista delle elezioni) che in questi giorni hanno tentato di tutto per non far arrivare il momento tanto atteso dagli amici della Izzo ossia il comizio, dovranno rassegnarsi infatti  tutto il loro sparlare non ha fermato  la candidata, la quale incomincerà il monologo così “Il sindaco Letizia Tari ed i suoi Assessori devono restituire le spettanze percepite nel corso dei 5 anni, in quanto i cittadini hanno pagato le tasse aumentate per i dissesti mentre loro ad ogni scadenza erano li a percepire. Restituite i soldi voi che avete già uno stipendio. Gli anni amministrativi  del 1991 che hanno visto l’ex vice sindaco Tari governare a fianco di Feole dopo aver abbattuto il compianto è  grande Giuseppe Buco Sindaco e Presidente della Provincia di Caserta,  saranno ripetuti all’infinito, in maniera tale da far penetrare nella mente dei presenti la verità dei fatti avvenuti e non le menzogne”. La candidata Izzo   è intervenuta ieri mattina al forum organizzato presso la redazione di "Cronache di Caserta" Izzo " Vogliamo far capire ai giovani che si può cambiare".  Le ragioni della lista " Cedi il Passo", sono state esposte dalla stessa candidata Sindaco , nel incontro tenuto ieri presso la redazione di "Cronache di Caserta" e al quale gli altri due aspiranti sindaci Ludovico Feole e Letizia Tari non si sono presentati. "Da 21 anni. nota la Izzo- in paese ci sono solo dissesti, questa lista punta a dimostrare ai giovani che si può cambiare" A cominciare dall'annoso problema della rete idrica: " Quasi tutte le condotte sono ancora in amianto", un rischio per la salute che va eliminato. Argomento di grande attualità è la rinuncia alle indennità da parte di sindaci, assessori e consiglieri, promessa fatta da diversi candidati dei comuni che saranno chiamati al voto a fine maggio. La Izzo sostiene una linea particolare: Chi ha uno stipendio deve rinunciare all'indennità, mentre chi è disoccupato può riscuoterla, ma deve impegnarsi a tempo pieno per il comune. Negli ultimi cinque anni invece gli amministratori hanno riscosso regolarmente le indennità, questo non è risanare un paese". E se la raccolta delle castagne, tradizionale attrattiva del paese, è in crisi per la diffusione del parassita cinipide, in attesa che vengano valutati gli effetti della lotta biologica si può pensare ad esempio a percorsi turistici nei castagneti. Progetti ben diversi dal degrado della zona alberghiera. La Izzo sa bene di non essere certo la favorita per la vittoria finale, ma conta sui consensi degli elettori che sono stanchi dei soliti noti. " Non vado per le case a chiedere voti, la gente mi conosce. Questa è una prova per verificare quanto i roccani siano legati al vecchio sistema. Se avessi voluto diventare Sindaco mi sarei adoperata con i mezzi che sono sempre stati utilizzati. In un paese come Roccamonfina riuscire a formare una terza lista vuol dire aver già vinto".