Politica

CASAGIOVE / Pdl diviso. Coordinamento cittadino, no al nome fatto da Polverino, sì a Menditto

I consiglieri comunali hanno prodotto un documento politico che entro domani sera sarà sottoscritto ed inviato ai parlamentari e ai coordinatori provinciali al fine di risolvere


I consiglieri comunali hanno prodotto un documento politico che entro domani sera sarà sottoscritto ed inviato ai parlamentari e ai coordinatori provinciali al fine di risolvere la surroga di Franco Zito

CASAGIOVE  - Le decisioni prese dall'alto non sono state digerite dai consiglieri comunali del Pdl di Casagiove. La surroga del coordinatore cittadino Franco Zito, con la paventata incoronazione di Danilo D'Angelo ha dato forza alla base del partito locale che si è opposta con forza al coordinamento provinciale e quindi ad Angelo Polverino. Al riguardo è stato prodotto un documento politico che entro domani sera sarà sottoscritto dagli stessi consiglieri comunali, i quali intendono portare avanti la loro controproposta politica che sarà, poi valutata dai parlamentari e dai coordinatori provinciali del partito di Berlusconi.

In calce all'articolo pubblichiamo integralmente il documento, nel quale viene avanzata anche la decisione di indicare quale coordinatore cittadino, l'ingegnere Vincenzo Menditto, al fine di non provocare divisioni all'interno stesso dello schieramento locale del Pdl.

 QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA INVIATA AI PARLAMENTARI E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE PDL

Sen. Pasquale GIULIANO Coordinatore Provinciale

Sen. Enzo D’ANNA

On. Giovanna PETRENGA

On. Carlo SARRO

On. Angelo POLVERINO Vice Coordinatore Provinciale PDL

On. Paolo ROMANO

Il gruppo di amministratori del Comune di Casagiove formato da Paolo Lagnena. Vice Comandante della P.M. locale in aspettativa (Assessore), Francesco Mingione, imprenditore (Consigliere comunale) Davide Rotunno, laureando in medicina (Consigliere Comunale, capogruppo e presidente di commissione consiliare) e Salvatore Santonastaso Funzionario Tributario in pensione (Consigliere), tesserati PDL ed eletti in quota PDL nella lista civica Casagiove Futura alle utlime amministrative con oltre 1.200 voti su circa 9.000, e che attualmente esprimono un assessore, un presidente di commissione consiliare permanente e il capogruppo della maggioranza consiliare, nonché una nutrita schiera di affermati professionisti e imprenditori locali tesserati PDL o che si identificano nelle posizioni del  partito e nella lista civica vincitrice alle elezione del maggio 2010, anche su sollecitazione degli organi provinciali, nel decidere di formare il gruppo PDL in seno al Consiglio Comunale, hanno incontrato, dagli stessi, non pochi ostacoli e veti.

Pur esprimendo un nome di un professionista con le caratteristiche corrispondenti a quelle indicate dal partito e in linea con la volontà di rinnovamento, il Coordinamento Provinciale, subito informato dell'iniziativa, ha manifestato l’intenzione che il coordinamento cittadino deve essere affidato ad una persona a loro vicina.

Tale scelta, o meglio imposizione, può creare nel gruppo e nell’elettorato malessere, insoddisfazione ed instabilità perché la persona indicata è un consigliere comunale estraneo al PDL a livello territoriale, non coerente con le vicende storiche del partito in città, il solo eletto in una lista di opposizione, che ha costituito il gruppo consiliare del PDL in assenza della ratifica provinciale e dell’attuale coordinatore cittadino.

Preso atto di tale volontà si chiede di poter partecipare e condividere il processo di individuazione del futuro coordinatore cittadino che oltre ad essere rappresentativo delle varie componenti del partito in città deve rispecchiare le linee di indirizzo impartite dal partito, pertanto, al fine di evitare spaccature e possibile disinteresse nei confronti del partito che, si ripete, allo stato attuale raccoglie intorno a se consenso, competenze e qualità, si sottopone alla Vostra attenzione la possibilità di valutare  la nomina dell’ing. Vincenzo MENDITTO, professionista e funzionario pubblico, da sempre all’interno del partito, sempre presente e vicino e attento alle indicazioni del precedente e attuale coordinamento provinciale e che incarna in pieno le caratteristiche indicate dal partito per chi deve ricoprire l’incarico di coordinatore cittadino

Certi che vorrete valutare positivamente la richiesta di condivisione nel processo di divisione

Casagiove li, 7 maggio 2013