Cronaca Nera

Camorra, estorsioni a imprenditori casertani, ai domiciliari il nipote di Zagaria

Su istanza dell'avvocato Nando Letizia, il gip Modestino modifica la misura cautelare.   CASAPESENNA -  Il Gip del tribunale di Napoli, Modestino, su istanza dell' avvoc


Su istanza dell'avvocato Nando Letizia, il gip Modestino modifica la misura cautelare.   CASAPESENNA -  Il Gip del tribunale di Napoli, Modestino, su istanza dell' avvocato Nando Letizia ha concesso i domiciliari al 35enne di Casapesenna, Filippo Capaldo, accusato di estorsioni aggravate dal metodo mafioso, ai danni di un gestore di un'agenzia  viaggi di Caserta. L' uomo e' il nipote di Michele Zagaria e il prossimo 3 giugno dovra' rispondere nell'udienza a suo carico, appunto del reato di estorsione. Capaldo era stato arrestato nell'ambito di una mega operazione che aveva smantellato una vera e propria organizzazione criminale associata ai Casalesi, dedita all'usura e che aveva consumato anche una truffa a Poste Italiane. Sempre secondo gli inquirenti, Capaldo e' ritenuto uno dei nuovi reggenti del clan dei Casalesi. Max Ive