Politica

Coronella querela il pentito Luigi Guida: "Nella mia carriera mai un comportamento scorretto"

COMUNICATO   STAMPA - La querela è scaturita dalle affermazione fatte dal pentito Guido nel processo in corso al Tribunale di S.Maria C.V a carico di Cosentino Stamani ho pre


COMUNICATO   STAMPA - La querela è scaturita dalle affermazione fatte dal pentito Guido nel processo in corso al Tribunale di S.Maria C.V a carico di Cosentino Stamani ho presentato formale querela nei confronti del collaboratore di giustizia, Luigi Guida, per le affermazioni da lui fatte nel processo in corso presso il Tribunale di S.Maria C.V. a carico dell'On. Cosentino. Affermazioni offensive del mio onore e della mia dignità di uomo e di politico che ho respinto con fermezza chiedendo la punizione del "pentito". La politica è stata ed è la mia passione, che ho sempre coltivato con impegno, trasparenza e spirito di servizio verso la Comunità. Nella mia lunga esperienza politica ho avuto l’onore di ricoprire incarichi prestigiosi e mai, dico mai, mai mi è stato contestato alcun comportamento illecito o scorretto. Da politico ho sempre profuso e profonderò il massimo impegno per liberare il mio territorio da una presenza criminale spietata e senza scrupoli che opprime il tessuto economico e sociale. Impegno che si è manifestato, come tutti sanno bene, sia attraverso interventi parlamentari e sia sul nostro martoriato territorio sostenendo tutte le iniziative "anticamorra" di istituzioni, associazioni, categorie produttive, ordini professionali e comunità parrocchiali con la presenza fisica a tutte le manifestazioni pubbliche e il sostegno politico. Sono indignato e amareggiato perché vengo genericamente, fumosamente, strumentalmente ed ingiustamente tirato in ballo su questioni che sono lontani da me mille miglia, essendomi io sempre occupato nella mia esperienza politica solo di Politica e di interessi generali, combattendo a viso aperto la malavita organizzata sul mio stesso difficile territorio nel quale vivo e che amo visceralmente. Gennaro Coronella