Politica

UDC, ora è lite con Del Gaudio. Consiglieri comunali sull'Aventino, non parteciperanno più ai lavori dell'Assise

Durissima nota firmata anche dai dirigenti politici del partito. In controluce, la guerra sull'Agenzia dei servizi sociali, il Piu Europa e il nodo dei commercianti. IN CALCE ALL'


Durissima nota firmata anche dai dirigenti politici del partito. In controluce, la guerra sull'Agenzia dei servizi sociali, il Piu Europa e il nodo dei commercianti. IN CALCE ALL'ARTICOLO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA

CASERTA - Che l'Udc fosse di nuovo in grande fibrillazione nei confronti del sindaco Del Gaudio, l'avevamo scritto lunedì scorso quando c'eravamo occupati della nuova rottura dei rapporti tra il sindaco e l'assessore autosospeso ai Servizi Sociali, Emiliano Casale. Una rottura che aveva condotto il segretario provinciale dell'Udc, Gabierlla D'Ambrosio a convocare tutti i consiglieri comunali del suo partito, sparsi nei 4 comuni appartenenti all'Ambito dei servizi sociali per dare una direttiva secca: quella di contrastare la costituzione dell'Agenzia dei Servizi Sociali, in pratica un'azienda speciale che nasce, per usare un eufemismo cortese in un contesto anticiclico, dato che dappertutto queste aziende vengono chiuse, nel rispetto dei provvedimenti che il Governo Monti ha preso in tema di Spending Review.

L'Udc ha aspettato ancora qualche giorno per mettere nero su bianco lo strappo con Del Gaudio e l'amministrazione. Il comunicato stampa, che reca la firma dei due assessori autosospesi Parisella e Casale, quelle dei consiglieri comunali Antonello Acconcia, Antonio Ciontoli, Luigi Del Rosso, Domenico Maietta, Salvatore Zullo, del capogruppo Pierpaolo Puoti, quella di Eduardo Oliva che firma sia nella veste di consigliere comunale, che in quella di segretario cittadino ed infine quella di  Biagio Esposito vicesegretario cittadino.

Il comunicato, nella sua versione integrale, lo potete leggere qui sotto, però una cosa la vogliamo sottolineare. Proprio nella parte finale della nota l'Udc afferma testualmente "che continuerà a fare politica attiva sul territorio e nelle sole commissioni consiliari".

In poche parole, dopo aver tentato di interloquire con il sindaco Del Gaudio sui servizi sociali, sul Piu Europa e su una posizione più articolata e più dialogante con i commercianti, in merito alla Ztl, ora la rottura compie un salto di qualità: dall'autosospensione dei due assessori, si passa all'aventino dei consiglieri comunali, che non saranno presenti, dunque, alle prossime sedute.

G.G.

QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DELL'UDC DI CASERTA

Il gruppo consiliare dell’UDC, riunitosi per fare il punto della situazione sull’attività amministrativa al Comune di Caserta, dopo i primi segnali positivi derivati dal confronto ripetutamente ricercato dagli organismi politici del gruppo, prende atto del perdurare e del riproporsi di continue difficoltà di interlocuzione con il Sindaco. Motivo per cui gli assessori del partito non hanno partecipato, né parteciperanno in futuro, alla attività di giunta che - malgrado le sofferenze pur rappresentate - continua imperterrita ed alacremente con l’adozione di delibere su tematiche di rilievo complessivo per lo sviluppo della città.

Il gruppo, che pur ha attivato procedure di confronto continuo nell’interesse supremo della città e dei suoi innumerevoli bisogni, continua a ricevere informazioni superficiali su argomenti di importanza cruciale. Del tutto assente, poi, risulta il confronto con tutte le forze di maggioranza che a questo punto hanno l’obbligo di interrogarsi sul proprio ruolo e sul peso delle proprie rappresentanze nella definizione delle scelte più giuste e condivise.

Ciò premesso, il Gruppo Consiliare esprime formalmente il proprio disagio  partecipandolo al Sindaco e a tutte le forze politiche componenti la maggioranza, rappresentando che continuerà a fare politica attiva sul territorio e nelle sole commissioni consiliari.

Il segretario Eduardo Oliva

Il vice segretario Biagio Esposito

Il Capogruppo Pierpaolo Puoti

Gli Assessori: Emiliano Casale

                        Pasquale Parisella

I consiglieri:   Antonello Acconcia

                       Antonio Ciontoli

                       Luigi del Rosso

                       Domenico Maietta

                       Salvatore Zullo