Politica

Agg. 19.09 / ESCLUSIVA MONDRAGONE - LA CRISI DI SCHIAPPA, Martucci: "Prima di pensare a cosa faremo noi del Pd, verifichiamo se il sindaco ha una maggioranza"

Il segretario facente funzioni del Pd Pasquale Fardella. "Stiamo valutando il documento contabile e in Assise il gruppo deciderà secondo le direttive del partito. Sicuramente sar


Il segretario facente funzioni del Pd Pasquale Fardella. "Stiamo valutando il documento contabile e in Assise il gruppo deciderà secondo le direttive del partito. Sicuramente saremo compatti e coerenti".   AGGIORNAMENTO MONDRAGONE 19.09 - Siamo riusciti a contattare il consigliere comunale del Pd, Emilio Martucci, al fine di comprendere quale posizione politica intende assumere il Pd sulla questione del Consuntivo, che diventa, ovviamente vitale per la sopravvivenza dell'amministrazione di centrodestra guidata dal sindaco Schiappa. Se Piazza, Mascolo e Napolitano, infatti assieme alle forze di opposizione decidono di votare contro, non solo si sfiducia l'operato della giunta, ma addirittura si aprirebbe una crisi politica senza precedenti con il paventato rischio di un ritorno anticipato alle urne. Stamattina, venerdì abbiamo scritto sull'ipotesi delle larghe intese mediante le quali un'astensione o un voto favorevole dei consiglieri Pd potrebbe garantire appunto la sopravvivenza dell'amministrazione comunale. Unico problema derivante dalla bocciatura del Consuntivo è rappresentato dal fatto che nel documento contabile che approderà in Assise, c'è anche la sintesi dell'attività gestionale del governo commissariale del dott. Capomacchia oltre a quella di Schiappa. Consigliere Martucci, allora cosa farà il Pd? "Per il momento sto fuori Regione, posso solo dirle che valuteremo ogni singola voce di questo Consuntivo e poi decideremo. So che i miei colleghi di partito si stanno riunendo per analizzare il documento. Le valutazioni politiche si fanno sul contenuto del Bilancio. Prima di verificare la posizione del Pd, occorre comprendere se questa amministrazione ha una maggioranza. La fine di un esecutivo non può essere addossata o rimessa alla decisione politica di una componente delle opposizioni. Noi abbiamo votato sempre contro l'esecutivo Schiappa e ci troviamo attualmente su due fronti opposti. Ovviamente - aggiunge il consigliere Martucci - se tre consiglieri di maggioranza decidono di sfiduciare il proprio sindaco, questa è una questione della maggioranza, non dell'opposizione del Pd". Se i tre consiglieri di maggiornaza decideranno di bocciare il Conuntivo, voi cosa farete?  "A questa domanda non so cosa risponderle. Ogni decisione sarà presa in seno al partito". Max Ive     MONDRAGONE - Il Pd di Mondragone non si è ancora espresso apertamente sulla questione del Consuntivo 2012. Il consigliere Martucci non è ancora tornato in città e pertanto i democratici hanno deciso in questi giorni di attendere il suo rientro per discutere insieme sul da farsi proprio sul documento contabile. Al riguardo abbiamo chiesto al segretario facente funzione del Partito Democratico, Pasquale Fardella cosa intendono fare i democratici in Assise, anche perchè in città i rumors della politica locale rilanciano la notizia di un accordo per le larghe intese tra Achille Cennami e Giovanni Schiappa per fermare l'azione politica degli Zannini, anche per atturare una vendetta politica, dato che proprio lo strappo con l'area di Zannini, provocò la caduta dell'amministrazione dello stesso Achille Cennami. "Per il momento stiamo valutando le varie voci del Consuntivo. Sicuramente ciò che faremo in assise sarà la sintesi di una nostra analisi politica sull'azione di governo dell'esecutivo Schiappa e certamente i consiglieri voteranno compatti, secondo le direttive prese dal partito". Max Ive