Cronaca Bianca

ASL, appalto d'oro da 300mila euro ad un'impresa e ad un ingegnere romani per i pannelli solari. Lo strano ritiro della ditta vincitrice

Vi dovevamo la seconda puntata del racconto ed eccola qui. Si tratta sicuramente, ed è solo una coincidenza, il fatto che il direttore generale Menduni abbia salde radici a roma


Vi dovevamo la seconda puntata del racconto ed eccola qui. Si tratta sicuramente, ed è solo una coincidenza, il fatto che il direttore generale Menduni abbia salde radici a roma e sia politicamente legato a doppio filo al sindaco Alemanno

CASERTA - Siamo in debito con i nostri lettori della seconda puntata di quella che evoca, seppur non in maniera sovrapponibile al significato in voga e non letterale della parola, una sorta di appaltopoli. Per carità non stiamo parlando assolutamente di appalti truccati, ma della città per antonomasia, la polis romana, associata ad appalti d'oro concessi dall'Asl di Caserta e dal direttore generale Paolo Menduni, ramano che più romano non si può, fan di Alemanno, che più fan non si può.

Sulla questione dei pannelli solari ( CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO PRECEDENTE ARTICOLO) eravamo rimasti all'affidamento del progetto all'ingegnere Raffaele Muro. Affidamento mica da ridere, dato che il professionista romano intascherà 95mila euro e spiccioli.

Ora passiamo alla seconda tranche della storia. Il direttore generale, con delibera numero 1492 del 14 novembre 2012, “aggiudica alla ditta Etika Solar SpA di Velletri (!), la fornitura di moduli per impianti fotovoltaici e servizi connessi alla struttura sita in Via S. Lucia, monoblocco A e monoblocco B sede di Aversa”, per un importo di 187.000,00 euro inclusa IVA.

E qui succede una cosa strana, l'impresa probabilmente pensa al nome che porta, "Etika", appunto, e si tira indietro. Infatti, con una semplice lettera comunica di essersi sbagliata nella valutazione del lavoro e che, quindi, recede dall’affidamento. A questo punto, a soli 8 giorni dalla prima delibera, con nuovo atto il n. 1536 del 22.11.2012, Menduni affida i lavori alla seconda ditta classificata, la Solar Plaza di Roma (!), per un importo, però che si incrementa 192.500,00 euro oltre IVA, per un valore di 20.000,00 euro.

Insomma, "tutta la giostra", costa più di 300mila euro tra progettazione e lavori. Soldi che vanno a finire a professionisti e ad imprese di Roma, cioè dalla stessa città da cui Menduni arriva.

Boh!.

G.G.