Cronaca Bianca

MONDRAGONE / A Pescopagano è tutto abusivo..., anche la toponomastica e, le autoambulanze sbagliano strada

Mentre i partiti e i consiglieri comunali della città rivierasca si confrontano sull'azzeramento, su questioni di Palazzo e sul Schiappa sì e Schiappa no, i cittadini lamentano


Mentre i partiti e i consiglieri comunali della città rivierasca si confrontano sull'azzeramento, su questioni di Palazzo e sul Schiappa sì e Schiappa no, i cittadini lamentano disservizi, disagi, problemi da terzo mondo   LA LETTERA - Caro Max, c'è qualcosa di ancora più grave di quello che hai visto con i tuoi occhi che si verifica qui a Pescopagano di Mondragone, forse non ci crederai.... è la mancanza di una toponomastica ufficiale.... sembrerà superficiale ma a chi, come me, ha avuto la necessità di servirsi del 118 è stato un ulteriore accoltellamento al senso di dignità calpestato. Quei poveri cristi del 118 non sapevano dove andare, così come accade spesso anche alle forze di polizia. Eppure si sa bene, e lo doveva sapere bene Cennami, ex sindaco (medico) quanto sia indispensabile e vitale anche un secondo. Scusa lo sfogo, ma al momento Casertace sembra l'unico faro di luce puntato su un'area dimenticata da tutti. Lettera Firmata   LA REPLICA - Mentre i partiti e gli esponenti politici di Mondragone sono impegnati e distratti dalla crisi della maggioranza, Casertace e il sottoscritto hanno deciso di metterci un punto fermo. Non è possibile che ancora oggi, nella cosiddetta società dei servizi, i cittadini continuano a segnalarci casi del genere come quelli dell'autoambulanza che non riesce a giungere a destinazione per la toponomastica fantasma che sussiste in questa martoriata località. Per quanto concerne il disagio segnalatoci, abbiamo appreso anche che i postini della sede postale di Castel Volturno hanno particolari difficoltà Caro Max, c'è qualcosa di ancora più grave di quello che hai visto con i tuoi occhi che si verifica qui, forse non ci crederai.... è la mancanza di una toponomastica ufficiale.... sembreràsuperficiale ma a chi, come me, ha avuto la necessità di servirsi del 118 è stato un ulteriore accoltellamento al senso di dignità calpestato.  Quei poveri cristi del 118 non sapevano dove andare, così come accade spesso anche alle forze di polizia. Eppure si sa bene, e lo doveva sapere bene Cennami, ex sindaco (medico) quanto sia indispensabile e vitale anche un secondo. Scusa lo sfogo, ma al momento Casertace sembra l'unico faro di luce puntato su un'area dimenticata da tutti. nel consegnare lettere, raccomandate, ecc, ecc. Cari consiglieri comunali, esponenti di partito di Mondragone, le questioni di maggioranza e le crisi politiche, nonchè le liti non servono a risolvere un bel nulla. Max Ive