Cronaca Bianca

PESCOPAGANO DI MONDRAGONE / Gianfranco Maisto primo sacerdote della località domizia

Sarà ordinato nella cattedrale di Aversa da mons. Angelo Spinillo, il 4 maggio alle ore 18. La sua prima Messa a Pescopagano il 5 maggio alle 11, presso la parrocchia di San Gaet


Sarà ordinato nella cattedrale di Aversa da mons. Angelo Spinillo, il 4 maggio alle ore 18. La sua prima Messa a Pescopagano il 5 maggio alle 11, presso la parrocchia di San Gaetano Thiene. Don Franco Leone, primo parroco, ci parla della vocazione del novello sacerdote e della storia della comunità religiosa della periferia sud di Mondragone.   PESCOPAGANO DI MONDRAGONE – La comunità religiosa della Piccola Casetta di Nazareth “La Stella degli Angeli”, insieme ai fedeli della parrocchia di San Gaetano Thiene di Pescopagano, si sta preparando, nelle ultimane settimane, a vivere un avvenimento inusitato e certamente straordinario per una località che fa quasi da raccordo tra i comuni di Mondragone, Castel Volturno e Cancello ed Arnone, ma che non trova ancora una sua collocazione strutturale ed urbanistica definita, in quanto è considerata una lottizzazione privata. Bisogna anche considerare che tanti problemi si sono accavallati in questi ultimi anni, ma l’amministrazione di Mondragone non è stata insensibile alla situazione socio ambientale della località di Pescopagano. Negli anni si sono avuti interventi settoriali, ma certamente in prospettiva si opta per una acquisizione piena della località alla struttura urbanistica del Comune di Mondragone, del cui territorio la località da sempre fa parte. Ritornando  all’avvenimento straordinario citato in premessa, ora ci si prepara a vivere un momento di grande gioia, perché Pescopagano vede l’ordinazione di Don Gianfranco Maisto, come primo sacerdote della zona. Per saperne di più, abbiamo raccolto informazioni ed intervistato il primo parroco e missionario di Pescopagano, Don Francesco Leone, il quale ormai vive e opera sulla zona da circa 30 anni, anche se ha esteso il suo ministero sacerdotale di magistrato ecclesiastico, in questi ultimi anni, a tutta la realtà ecclesiale della Campania e possiamo dire anche di tutta l’Italia Meridionale, che in merito fa capo a Napoli. Don Franco, ci parli un po’ di don Gianfranco, come e dove è maturata la sua vocazione? “Il prossimo novello sacerdote è nato, ed è vissuto nella sua adolescenza qui a Pescopagano ed è stato anche il primo alunno della scuola materna “La Stella degli Angeli”, aperta dalle sorelle missionarie della Piccola Casetta di Nazareth, nel lontano 1989. E’ chiaro che io stesso l’ho battezzato ed ha avuto in parrocchia l’educazione alla vita cristiana ricevendo i sacramenti dell’iniziazione. La prima formazione culturale – continua don Franco – l’ha ricevuta da suor Anna Piccolo, che dall’inizio ha diretto e curato la scuola per i piccoli della parrocchia San Gaetano Thiene e,  tra questi vi era anche il piccolo Gianfranco Maisto. Il prossimo sacerdote ha continuato i suoi studi presso le scuole medie di Castel Volturno, per poi entrare in Seminario ad Aversa dove ha frequentato gli anni del liceo classico, scegliendo anche il proprio domicilio canonico nella città normanna”. E per gli studi teologici? “Gianfranco è passato poi alla facoltà di Teologia di Posillipo e qui è stato formato alla scuola dei padri Gesuiti, con l’aiuto di altri professori che lo hanno formato spiritualmente e culturalmenteQuando e dove ci sarà l’evento dell’ordinazione sacerdotale di don Gianfranco? “Lo scorso anno, don Gianfranco è stato ordinato Diacono nella cattedrale di Aversa, da mons. Angelo Spinillo e nella stessa cattedrale, il prossimo 4 maggio alle ore 18  riceverà l’ordinazione presbiterale”. Quando celebrerà la prima Santa Messa a Pescopagano di Mondragone? “Don Gianfranco per l’amore che porta alla sua comunità e terra di origine non ha voluto frapporre alcun intervallo e, il giorno successivo alla sua ordinazione, ha desiderato di offrire la sua prima Santa Messa per i suoi cari, per la Piccola Casetta di Nazareth “La Stella degli Angeli” e per la comunità di San Gaetano Thiene, diretta oggi dal mio successore don Guido Cumerlato.  I fedeli attendono con ansia l’abbraccio del novello sacerdote e intendono anche  ringraziare il Signore per questo grande dono. La manifestazione religiosa sarà galvanizzata dalla presenza dei confratelli della diocesi di Sessa Aurunca, a cui appartiene Pescopagano, come di quelli della diocesi di Aversa, nonché del sindaco della cittadina rivierasca, Giovanni Schiappa che sarà accompagnato dai suoi collaboratori più stretti. La celebrazione eucaristica a Pescopagano è prevista per le ore 11 di domenica 5 maggio”. Don Franco cosa vi attendete da un tale avvenimento per il futuro di Pescopagano? “Posso dire che la presenza della comunità missionaria dei sacerdoti e delle sorelle della Piccola Casetta di Nazareth, da 30 anni ha gettato nella storia di Pescopagano un piccolo seme di speranza, che sono sicuro germoglierà e porterà i suoi frutti anche a partire dall’impulso che viene dato da questo avvenimento dell’ordinazione del primo sacerdote della località. Ciò contribuirà – conclude don Franco – ad una serena presa di coscienza  a livello civile ed ecclesiale per affrontare con coraggio i problemi che ancora affliggono la realtà locale e che richiedono soluzioni definitive, a breve termine, e senza ma e senza se”. Massimiliano Ive