Politica

S. MARIA C.V. / Secondo l'Anci il dirigente Biondi occupa illegalmente il suo posto, eppure nessuno parla: né il Pdl, né Mattucci

Al di là di infuocate, ma sterili dichiarazioni a mezzo stampa, nessuno ha mai formalizzato un'interrogazione. E il presidente del Consiglio che considera l'Anci come una sorta d


Al di là di infuocate, ma sterili dichiarazioni a mezzo stampa, nessuno ha mai formalizzato un'interrogazione. E il presidente del Consiglio che considera l'Anci come una sorta di divinità, in questo caso fa finta di non vedere   SANTA MARIA CAPUA VETERE - Tante chiacchiere, tanto rotear di spade, ma senza alcuna autentica iniziativa per combattere una nomina e l'espressione di una funzione di molto, ma molto dubbia legittimità. Quanti articoli sono usciti in questi anni su Franco Biondi, il dirigente dell'ufficio tecnico del Comune di Santa Maria Capua Vetere. Quante dichiarazioni roventi, soprattutto da parte dell'opposizione. Ma nessuno, proprio nessuno ha mai redatto uno straccio di interrogazione o di interpellanza; ha mai formalizzato un atto di sindacato rispetto ad una nomina che l'articolo 20 della legge 488/99, in pratica, sbugiarda. Mesi fa abbiamo parlato della risposta data dall'Anci, associazione nazionale comuni d'Italia ad un quesito relativo alla possibilità che un dirigente di ruolo di un comune possa accedere al Part Time, e abbiamo scritto che l'Anci, proprio citando l'articolo 20 della legge 488 ha detto che questa possibilità esiste, ma solo a condizione che questo dirigente non abbia incarichi comportanti attività di gestione. In poche parole può far solo parte di uno staff. Singolare il silenzio sostanziale dell'opposizione. Ancor più singolare quello del presidente del Consiglio comunale Dario Mattucci, il quale considera l'Anci una sorta di stella Polare, che lo porta a partecipare ad ogni iniziativa, ad ogni convegno. Biondi, intanto resta al suo posto. Terza, quarta proroga. Conviene, evidentemente, a tutti. G.G.