Politica

MADDALONI ALLE ELEZIONI / Enzo Correra ritiene Arcangelo Correra favorito nella rosa e allora rompe tutto.

Altra serata caotica, quella di ieri, contraddistinta da liti, insulti e altro ancora, con il segretario cittadino Esposito pronto a dimettersi e con molte forzature sul nome dell


Altra serata caotica, quella di ieri, contraddistinta da liti, insulti e altro ancora, con il segretario cittadino Esposito pronto a dimettersi e con molte forzature sul nome della Sabba. A questo punto qualcuno pensa che De Filippo abbia messo un suo cavallo di Troia nel Partito. MADDALONI – Questa storia del cavallo di Troia, del gruppetto di guastatori, che dall’interno del Pd starebbero creando le condizioni per un vero e proprio disastro elettorale, allo scopo di favorire qualche altro candidato sindaco, ad esempio Andrea De Filippo, comincia a prendere piede man mano che passa il tempo e man mano che il Pd si avvia allegramente a schiantarsi contro gli scogli. Sono soprattutto gli uomini vicini ad Arcangelo Correra a nutrire i sospetti maggiori. Si era arrivati, seppur faticosamente, seppur in una condizione di enorme conflittualità, in cui il segretario cittadino Esposito era arrivato a rimettere il suo incarico nelle mani del Direttivo, ad un compromesso fondato sulla definizione di una rosa di possibili candidati da sottoporre agli alleati di Sel e di qualche altra lista civica. A quanto pare, ieri sera, Vincenzo Correra, grande sponsor di Giovanna Sabba, figlia del noto costruttore edile Raffaele Sabba ha di nuovo rotto tutto, forse perché ritiene che in considerazione delle buone relazioni che Arcangelo Correra vanta sul lato sinistro dello schieramento politico maddalonese, possa essere lui il prescelto. Insomma: caos. Vi terremo informati nelle prossime ore. G.G. S.F.