Cronaca Nera

SAN CIPRIANO / L'OMICIDIO DEL 15ENNE - Chiesto al Gip il sequestro dei beni della famiglia dell'omicida, al via l'azione civile

L'avvocato Nando Letizia precisa: "Con questa azione intendiamo cautelare gli interessi della famiglia della vittima che può ottenere un risarcimento per il danno subito" SA


L'avvocato Nando Letizia precisa: "Con questa azione intendiamo cautelare gli interessi della famiglia della vittima che può ottenere un risarcimento per il danno subito" SAN CIPRIANO -  Mentre si attende che la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere chiuda le indagini sul caso dell'omicidio di Emanuele Di Caterino, il 15enne ucciso ad Aversa domenica 7 aprile, il rappresentante legale della famiglia della vittima, Nando Letizia, ha presentato al Pm D'Addea, la richiesta delle generalità degli esercenti alla potestà genitoriale riguardo, appunto i genitori di Agostino V, il 17enne accusato di omicidio volontario. Sempre l'avvocato Letizia, ieri mattina, ha poi chiesto al pm di sottoporre al Gip la richiesta di valutare il sequestro cautelativo dei beni della famiglia dell'omicida, al fine di incardinare un'azione civile in danno di Agostino V. "Con questa azione - ha precisato Nando Letizia - intendiamo cautelare gli interessi della famiglia della vittima che può ottenere un risarcimento per il danno subito". Max Ive