Politica

S.MARIA C.V/ La mozione "spaccamaggioranza" ha anche la firma di Cappabianca. C'è lo zampino del sindaco?

I 5 de I Sammaritani chiedono la sospensione del senso unico in zona C1Nord, argomento su cui il centro sinistra non transige. E' chiaro che dietro a questa iniziativa ci sia il


I 5 de I Sammaritani chiedono la sospensione del senso unico in zona C1Nord, argomento su cui il centro sinistra non transige. E' chiaro che dietro a questa iniziativa ci sia il disappunto del gruppo civico per non aver ottenuto l'assessore. SANTA MARIA C.V - Il fatto che sotto alla mozione presentata dal gruppo civico "i Sammaritani" ci sia la firma del consigliere comunale Cappabianca, il più vicino al sindaco, ha fatto ritenere a molti che Biagio Di Muro non sia completamente ostile a questa iniziativa dei civici, i quali utilizzando la questione ormai annosa del senso unico di marcia della zona di C1Nord, vogliono cominciare a creare scompiglio in una maggioranza in cui loro non riescono ad ottenere quello che chiedono da tempo, cioè un assessore da nominare direttamente in giunta o al posto di Busico che non riconoscono più, oppure dentro a un esecutivo allargato. La mozione dovrebbe essere discussa e votata già nel consiglio comunale, convocato per domani sera, giovedì. E' chiaro che l'argomento in questione è insidioso e scivoloso, dato che il centrosinistra di Stellato e soprattutto di Nicola Leone ha fatto di quel senso unico una sorta di bandiera e di questione non contrattabile. Dunque se si arriverà veramente al voto sulla mozione  che chiede una sospensione del senso unico e il varo di una sperimentazione del doppio senso di marcia, la maggioranza potrebbe spaccarsi. Ed ecco che il sindaco potrebbe mettersi al centro del processo di un eventuale mediazione, anche se in quest'occasione è difficile pensare che il punto vero sia quello del senso unico di C1Nord, che stabilmente viene strumentalizzato per la nota questione delle poltrone di giunta. G.G.