Cronaca Nera

Operazione antibracconaggio, i carabinieri di CAIAZZO liberano i cardellini sequestrati

Il luogo scelto il cortile della scuola elementare Carlo Alberto dalla Chiesa CAIAZZO - I Carabinieri della stazione di Caiazzo, nell’ambito di un servizio finalizzato al contra


Il luogo scelto il cortile della scuola elementare Carlo Alberto dalla Chiesa

CAIAZZO - I Carabinieri della stazione di Caiazzo, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno della detenzione illegale di uccelli protetti e dei reati di bracconaggio, hanno effettuato diverse ispezioni e perquisizioni domiciliari, a seguito delle quali, in Piana di Monte Verna, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà nei confronti di G.L. 57enne del luogo, per il reato previsto e punito dalle norme sulla protezione della fauna selvatica.

I militari dell’Arma, infatti, hanno rinvenuto, all’ interno di apposite gabbie, 15 esemplari di carduelis carduelis, comunemente conosciuti come cardellini, specie protetta della famiglia dei fringillidi, nonché reti in canapa e vario materiale atto alla cattura dei predetti uccelli. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Il rinvenimento dei piccoli uccellini è divenuto occasione di una iniziativa dell’Arma di grande interesse sociale rivolta ai bambini di una scuola elementare del Comune di Caiazzo. Il comandante della locale Stazione Carabinieri, Mar. Ca. Giuseppe Oliva, nella mattinata odierna, previa autorizzazione da parte della magistratura di Santa Maria Capua Vetere, ha proceduto alla liberazione dei cardellini  nel cortile della scuola elementare Gen. C.A. Carlo Alberto dalla Chiesa, alla presenza degli alunni, delle insegnanti e di personale dell’ENPA.