Politica

MARCIANISE PIU' dice di voler andare col centrodestra, ma ieri si è spappolata. ECCO I NOMI di chi potrebbe andar via

Il cambio di direzione a cui è stato costretto Polverino non convince alcuni di quelli che si erano fidati del consigliere regionale che gli aveva garantito la candidatura di Ant


Il cambio di direzione a cui è stato costretto Polverino non convince alcuni di quelli che si erano fidati del consigliere regionale che gli aveva garantito la candidatura di Antonio Tartaglione   MARCIANISE - Parliamo di centro destra: domani, mercoledì a Caserta si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della candidatura di Tonino De Angelis. Con ogni probabilità saranno tre le liste che lo appoggeranno: quella del Pdl, che conterrà al suo interno anche sei candidati del gruppo Popolari Liberali di Gerardo Trombetta, a partire dai consiglieri uscenti Giuseppe Tartaglione e Tommaso Acconcia. La seconda lista sarà quella di Grande Sud, ispirata da Paride Amoroso; la terza una civica a cui il candidato sindaco De Angelis sta già lavorando. In verità sulla carta stando a quello che si diceva in giro ieri mattina, lunedì anche Marcianise più potrebbe aggregarsi a De Angelis. Ma il discorso al momento è complicatissimo, visto che all'interno del gruppo di Polverino il clima è tesissimo. Ieri sera, lunedì, è stata anche la sera dello sciogliete le righe di Marcianise Più. Riunione con un delusissimo Antonio Tartaglione e con l'annuncio dei suoi più diretti sostenitori che, in pratica, da questo momento si ritengono liberi di accasarsi altrove. Partiamo da Salvatore Postiglione che la volta scorsa fu eletto nella lista Popolari Liberali, per poi transitare in Marcianise Più, e che ora  potrebbe non candidarsi in questo giro o fare un pensierino ad una candidatura con Ciro Foglia. Poi c'è l'avvocato Pasquale Tartaglione, già consigliere di maggioranza con Fecondo, buttatosi all'ultimo istante, tre anni fa col Pdl, lista nella quale fu eletto. Ha poi seguito Antonio Tartaglione in Marcianise Più; anche lui potrebbe essere tentato da una candidatura con Ciro Foglia. Per Filippo Topo, invece, tira aria di figliuol prodigo; zinzino di ferro, aveva scelto di stare con Tartaglione e ora potrebbe ritornare alla casa madre. Ed infine l'infermiere Domenico Laurenza, uno che ha cambiato molte case nella sua vita politica. E' stato assessore di Fecondo, poi si è candidato con i socialisti di Moretta, successivamente è entrato anche lui nella squadra di Marcianise Più. Di solito si butta dove si vince e dunque stavolta potrebbe essere tentato di andare con Zinzi e Ciro Foglia. G.G.