Cronaca Nera

Anche CASERTA tra le piazze di spaccio rifornite dal sistema-droga smantellato lunedì dai Carabinieri di S.MARIA

La droga veniva venduta a Pietro Setaro e Pietro Dell'Aquila. L'indagine è nata grazie alle intercettazioni  delle chiamate partite dal cellulare del rifornitore di droga Asika


La droga veniva venduta a Pietro Setaro e Pietro Dell'Aquila. L'indagine è nata grazie alle intercettazioni  delle chiamate partite dal cellulare del rifornitore di droga Asika Uche CASERTA - Il sistema di spaccio smantellato grazie all'operazione di ieri, lunedì, eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere coinvolgeva anche la città capoluogo.  Grazie alle intercettazione telefoniche del cellulare di Asika Uche, il rifornitore di droga, i militari dell'Arma hanno scoperto che la droga a Caserta veniva venduta a Pietro Setaro e Pietro Dell'Aquila. Per attestare la veridicità delle informazioni carpite durante le intercettazioni Dell'Aquila e Setaro sono stati pedinati fino ad un incontro proprio con Asike Uche. I due casertani controllati ad un posto di blocco avevano con se pochi grammi di cocaina. Da questo pedinamento è sbocciata l'intera indagine che è riuscita a mettere in corto circuito tutto il sistema droga tra S. Maria C.V, San Felice e S. Maria a Vico.