Politica

MADDALONI ALLE ELEZIONI / Che balletto tra la Sabba e Gaetano Esposito. Arriva Amendola per chiudere la partita

Ieri sera, giovedì, sembrava vicina la sintesi attorno alla figlia del noto imprenditore del mattone. Stamattina, venerdì, le azioni di Esposito sembrano essere risalite. Dovere


Ieri sera, giovedì, sembrava vicina la sintesi attorno alla figlia del noto imprenditore del mattone. Stamattina, venerdì, le azioni di Esposito sembrano essere risalite. Doverebbero essere queste però le 24, 48 ore decisive   MADDALONI - Ieri sera, giovedì, anche negli ambienti più vicini al coordinatore cittadino Gaetano Esposito, veniva considerata probabile un'intesa e una convergenza di tutte le componenti del partito sul nome di Giovanna Sabba, figlia del noto imprenditore del mattone, Raffaele Sabba. Stamattina, venerdì, la situazione sembra un pò più aperta e le azioni di Esposito, segretario e candidato sindaco già designato, sembrano in leggera risalita. Il problema del centro sinistra a Maddaloni è che ben difficilmente riuscirà a costruire un'ampia coalizione, tale da garantire una reale competitività del candidato sindaco. Questo non vuol dire che Gaetano Esposito costituirebbe un ripiego, una sorta di perdente designato, ma significa che in casi come questi, in casi in cui l'unico orizzonte possibile appare quello della ricostruzione del partito, prima ancora del suo successo elettorale, il segretario o coordinatore potrebbe assumere in sé il sacrificio di una sintesi. Comunque, la situazione è fluida per stasera, venerdì è annunciata la presenza a Maddaloni del segretario regionale Amendola, e forse a quel punto si capirà qualcosa in più AI PROSSIMI AGGIORNAMENTI G.G.