Politica

MARCIANISE ALLE ELEZIONI/ Anna Arecchia: "Ora il centro destra eviti di frammentarsi"

COMUNICATO STAMPA - Al momento resta in campo come candidata sindaco di Fratelli d'Italia. Si duole per le primarie non fatte e lancia alcuni punti programmatici    MARC


COMUNICATO STAMPA - Al momento resta in campo come candidata sindaco di Fratelli d'Italia. Si duole per le primarie non fatte e lancia alcuni punti programmatici    MARCIANISE - Ho accettato con orgoglio la proposta da parte di Gimmi Cangiano, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia,  per la mia candidatura a sindaco di Marcianise. Su indicazione del partito nazionale ho  lanciato la proposta delle primarie nel centrodestra marcianisano, ma non è stata accolta.  Ancora oggi ritengo che questa  modalità,  tecnicamente non più sostenibile per motivi di tempo,  avrebbe rappresentato l’unica soluzione in grado di sancire in modo democratico il nome del candidato sindaco dell’intera coalizione del centrodestra.  Venuta meno questa opportunità, oggi si deve solo  cercare di  evitare il frazionamento e, pertanto, auspico che si possa  pervenire quanto prima al nome del candidato sindaco dell’intera coalizione, quel nome  su cui convogliare tutta l’energia del centrodestra, che possa essere faro per un cammino di rinascita e di ripresa. Fratelli d’Italia parteciperà al voto delle prossime elezioni amministrative di Marcianise  con una lista di propri candidati. Diversi sono gli spunti per un programma di concreta realizzazione su cui sto lavorando, basato innanzitutto su soluzioni immediate per fronteggiare la crisi economica che non ha risparmiato i  cittadini marcianisani. Il primo apporto significativo sarà  indirizzato ai giovani,  destabilizzati  perché  impossibilitati a formulare un proprio  progetto di vita. Quei giovani che si dichiarano “umiliati” da chi fa continuamente promesse e poi non le mantiene, che propongono un dialogo con la classe dirigente, che rappresentano la grande risorsa della nostra città.  Ho già pronto un progetto per la diminuzione dei tributi e a riguardo un ampio  contributo sarà dedicato  ai rifiuti, che devono diventare una risorsa e un premio per i cittadini virtuosi. Non mancherà la dovuta attenzione alla legalità e alla sicurezza  in stretta collaborazione con le forze dell’ordine, le scuole e le associazioni presenti sul territorio. Sarà garantito ai cittadini il diritto alla famiglia, con un programma di  assistenza per quei  nuclei familiari con  anziani e persone disabili. Così come fortemente desiderato da Fratelli d’Italia a livello nazionale, sarà attivo un confronto con le associazioni ambientaliste e con quelle che promuovono la cultura popolare e la rievocazione delle  tradizioni culturali. Sono al vaglio numerose altre proposte,  intanto che, insieme al  partito, attendo l’inaugurazione della sede di Fratelli d’Italia a Marcianise, dove i cittadini saranno invitati  a presentarsi, per una politica partecipata di ascolto e confronto.