Politica

MADDALONI ALLE ELEZIONI / La lista civica ha molti danari, ma se Michele Farina non si entusiasma, finisce che si sgonfia

Fa perno sul Mpa, ma anche sul consigliere provinciale Santangelo. Esporrebbe come candidato sindaco il dipendente comunale Pisani, ma a quanto pare, in questo momento gli stessi


Fa perno sul Mpa, ma anche sul consigliere provinciale Santangelo. Esporrebbe come candidato sindaco il dipendente comunale Pisani, ma a quanto pare, in questo momento gli stessi Farina e Santangelo non si prendono granché    MADDALONI - Sembra che ci sia molto più entusiasmo a Caserta per questa confederazione civica che coinvolge anche il Mpa, che a Maddaloni. Nel senso che gli esponenti di punta del partito dell'ex governatore della Sicilia, Lombardo parlano e si muovono come se di qui a poco dovessero percorrere i due o tre chilometri che separano Caserta dall'antica Calatia, per dare una mano, per spalleggiare, per fornire un proprio contributo, non solo morale, ma anche materiale. Una lista o due liste con un candidato sindaco, che stando ai rumors più accreditati dovrebbe rispondere al nome di Pisani, dipendente comunale e forse uno dei pochi che, ad occhio e croce, in questo rassemblement di professione non fa l'imprenditore o comunque non ha contiguità con l'imprenditoria. Della partita dovrebbe essere anche il consigliere provinciale Santangelo. Al suo fianco Sferragatta, ma soprattutto gli Sferragatta, imprenditori del mattone che hanno fatto più volte capolino dalle parti del capoluogo, adeguatamente presentati dal leader del Mpa Paolo Marzo, alla coppia reale Del Gaudio-Polverino, soprattutto ai tempi in cui si cercavano nuovi soci per la Casertana Calcio. Ma perchè l'operazione possa avere un buon successo elettorale, al punto da farla pesare in vista di un eventuale ballottaggio occorre che l'ex sindaco Michele Farina, che pure sulla carta, è della partita, si mostri un po' più motivato e più attivo. A quanto pare, infatti, Farina non intravedendo un immediato vantaggio arrivare da questa operazione per la sua prospettiva politica non si sarebbe riscaldato più di tanto e non avrebbe creato quel feeling nei rapporti con Santangelo che dovrebbe mettere insieme due buoni conoscitori dell'elettorato maddalonese allo scopo di rafforzare e rimpinguare il risultato finale. Insomma, a questa operazione i soldi non mancherebbero, visti i personaggi coinvolti e visti anche gli aiutini che potrebbero arrivare da Caserta. Forse manca un progetto politico. Ma tutto sommato, di questi tempi ciò conta fino ad un certo punto. G.G.