Cronaca Nera

Differenziata flop a Casagiove, Melone al contrattacco

IN CALCE ALL'ARTICOLO LA NOTA STAMPA DELL'EX SINDACO  CASAGIOVE - Dopo il commissariamento dei comuni di Caserta e di Mondragone, anche il comune di Casagiove entra nell'elenc


IN CALCE ALL'ARTICOLO LA NOTA STAMPA DELL'EX SINDACO  CASAGIOVE - Dopo il commissariamento dei comuni di Caserta e di Mondragone, anche il comune di Casagiove entra nell'elenco casertano dei comuni in cui è stato nominato un commissario ad acta per la gestione della raccolta differenziata, in quanto nel 2011 non si è riusciti a raggiungere lo standard minimo previsto per legge. L'ex sindaco Vincenzo Melone ha, sulla questione, deciso di esternare il suo disappunto in una nota stampa che pubblichiamo in calce al nostro articolo nella quale replica alle notizie circolate in questi giorni sulle pregresse gestioni amministrative.   QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA NOTA STAMPA DI ENZO MELONE

Questo mio intervento è solo un atto d’obbligo per dare una giusta e coerente informazione ai cittadini di Casagiove su di un argomento di estrema importanza sociale come la raccolta dei rifiuti solidi urbani.

In verità non meriterebbe alcuna risposta non solo chi con superficialità insinua illazioni strumentali, ma anche chi politicamente è il vero mandante di certe affermazioni non rispondenti politicamente al vero.

Mi riferisco all’esponente del sindacato FIADEL Elpidio Martucci, che ha dichiarato falsamente  che la nomina del  commissario ad acta per il mancato raggiungimento dei livelli minimi di raccolta differenziata è riferita all’anno 2010 e che non è attribuibile all’attuale amministrazione.

Questo è un comportamento strumentale , politicamente indecente e falso perché il decreto prefettizio è riferito solo all’anno 2011, mentre l’anno 2010, in cui la raccolta differenziata era del 32% ( vedi il sistema informativo osservatorio regionali rifiuti) , vicinissimo all’obiettivo prefissato per legge del 35%, non è stato mai oggetto né di diffida né di decreti di nomina di commissari.

Tanto è vero che in data 09/11/2012, il sindaco di Casagiove Elpidio Russo è stato diffidato dal Prefetto di Caserta ad adottare tutte le misure idonee a mettersi in regola con il sistema della raccolta differenziata entro il termine di tre mesi dalla data della suddetta diffida, non avendo raggiunto l’obiettivo minimo, previsto dalla legge per l’anno 2011, pari al 50%.

Il sindaco Russo presentò un programma di interventi, ma lo disattese, non comunicando di avere raggiunto tale percentuale.

Quindi il vero fallimento politico ed amministrativo è da ricercare solo ed unicamente nell’amministrazione Russo Elpidio ed in particolare nel delegato all’ecologia Parente Franco, che hanno gestito questo settore con grande superficialità politica ed amministrativa.

In verità, potrei, anche, giustificare politicamente il Martucci, conoscendo i suoi limiti amministrativi e capendo i suoi bisogni di conservare il posto di lavoro ( addirittura di coordinamento?? ),  ma non posso giustificare chi ha ricevuto il decreto prefettizio e nega la verità dei fatti.

Comunque la confusione amministrativa e politica, che ha caratterizzato in questi giorni il passaggio di cantiere, come l’assunzione di 27 unità, invece, di 22 così come previsto dalla delibera di giunta n. 60/ 2009,   con la relativa cantierizzazione e le contrastanti dichiarazioni dell’amministrazione ed in modo particolare del sindaco  e del dirigente del settore con gli atti amministrativi adottati, saranno sicuramente oggetto di approfondimento giuridico e contabile al fine di dare una  giusta trasparenza ed imparzialità amministrativa, necessarie per un giusto ed  equilibrato provvedimento amministrativo.

La città di Casagiove ha il diritto di conoscere ciò che è successo ed a che cosa possa andare incontro un domani; mentre una pubblica amministrazione ha il dovere di dare tutti i dovuti chiarimenti per dimostrare di aver agito per l’interesse pubblico.

Casagiove,27/03/2013                                                                                           Dott. Vincenzo Melone

                                                                                                         Ex Sindaco di Casagiove