Cronaca Bianca

AVERSA / Tutte le foto della visita del vescovo Spinillo in Comune, con Sagliocco e la Virgilio

Il vescovo: "Occorre fedeltà dei rapporti quale fondamento e riconoscimento della presenza del Prossimo” AVERSA - COMUNICATO STAMPA - “La presenza di Mons. Spinillo nell’aul


Il vescovo: "Occorre fedeltà dei rapporti quale fondamento e riconoscimento della presenza del Prossimo”

AVERSA - COMUNICATO STAMPA - “La presenza di Mons. Spinillo nell’aula consiliare è un onore ed un momento di gioia. Tutta la città di Aversa, idealmente, è stata presente all’incontro che è stato un momento importante per la nostra Comunità”. Queste le parole del sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, a margine dell’incontro, tenutosi questa mattina nell’aula consiliare del Comune di Aversa dove è intervenuto il vescovo della diocesi di Aversa S. E. Mons. Angelo Spinillo.

Presenti in aula consiliare tutta l’Amministrazione comunale a gran completo con i consiglieri comunali, gli assessori, i dirigenti, gli impiegati comunali e tutte le massime autorità scolastiche, politiche e militari cittadine. Ad accogliere nell’aula del consiglio il pastore della diocesi normanna, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Stabile che ha salutato “a nome del civico consesso il Vescovo Spinillo auspicando una sempre maggiore e proficua collaborazione per il bene della comunità”.  “Quest’incontro – ha detto il Sindaco Giuseppe Sagliocco – è a testimonianza dell’impegno, nella diversità dei ruoli, per l’edificazione di una società fondata sui valori della giustizia, della eguaglianza e della pace. Pur tra tante difficoltà, questo territorio, troppo spesso agli onori della cronaca per fatti di criminalità, ha iniziato un cammino di progresso civile, sociale ed economico e siamo convinti che la formazione di coscienze ancorate ai valori dello spirito, costituisca un presupposto essenziale perché questo cammino progredisca sempre. Auspichiamo nella paterna benedizione di Mons. Spinillo e nella Sua guida pastorale affinché possano continuare rapporti di amicizia e stima nel superiore interesse, e sempre nella diversità dei ruoli, del bene della nostra Comunità”.

Sagliocco si è soffermato sull’autenticità e bontà dei rapporti tra le due massime istituzioni locali: il vescovo ed il sindaco. “Il profondo rapporto di stima ed amicizia che ci lega – ha sottolineato il primo cittadino – è testimoniato dalla presenza oggi in Consiglio del Vescovo e dalla sua presenza che non è mai scontata bensì sottolineata da importanti iniziative sociali quali il richiamo al rispetto del Creato e nella lotta contro i roghi tossici”. “Un rapporto – ha concluso Sagliocco - che non può che fare bene alla nostra Comunità e non può che essere un momento di crescita della stessa”. Prima del tradizionale scambio di doni, Spinillo ha parlato alle autorità ed al folto pubblico di presenti in sala consiliare prima di impartire la benedizione finale soffermandosi sulla Pasqua e sulla “fedeltà dei rapporti quale fondamento e riconoscimento della presenza del Prossimo”.