Politica

ELEZIONI REGIONALI, la Vairo e la Cicia ci credono e corteggiano i voti di Polverino

Mancano due anni, ma le manovre in vista delle elezioni per palazzo Santa Lucia sono già in atto, soprattutto sul versante rosa. CASERTA - Sembrano lontane ma in realtà sono


Mancano due anni, ma le manovre in vista delle elezioni per palazzo Santa Lucia sono già in atto, soprattutto sul versante rosa. CASERTA - Sembrano lontane ma in realtà sono vicine. Sono vicine ma non saranno più come quelle di una volta. Stiamo parlando delle elezioni regionali che, con la mini cura dimagrante (si è passati da 61 consiglieri a 51) imposta nell'ultimo consiglio regionale, promette di rendere ancora più difficoltosa la corsa degli aspiranti e delle aspiranti. Già, le candidate rosa. Con la norma sull'obbligo del voto di genere, la concorrenza è alta e si avverte sin da adesso. Tutti danno per scontato che Paolo Romano si candiderà alle elezioni europee e che verrà eletto. Ma più che una certezza questa costituisce una speranza per chi nel Pdl vuole giocarsi la partita delle elezioni. Essendosi rotto l'asse tra Mario Landolfi e Angelo Polverino, quest'ultimo non ha più nemmeno l'incombenza del ticket con Daniela Nugnes. Ed ecco perché, allora, l'Angelo casertano, pur non essendo un adone, è il più corteggiato, in questo momento, dalle donne in politica. Ben inteso, corteggiato politicamente, la signora Polverino può stare tranquilla. Chi fondatamente punta alla candidatura alle elezioni regionali è l'unica consigliera comunale donna del Pdl a Caserta, Lucrezia Cicia, che aspira a fare ticket con Polverino, ma si tiene anche aperta la porta per un eventuale approdo nell'area di Caldoro dove potrebbe associarsi a Grimaldi o a Urriello. Certo è che la Cicia non è l'unica opzione possibile nella città di Caserta. Autorevole è l'ipotesi è una candidatura della preside del liceo Manzoni Adele Vairo, la quale si è anche sacrificate alle ultime elezioni politiche anche allo scopo di acquisire un credito nei confronti del suo partito. A quanto pare, ultimamente, i rapporti tra Polverino e la Vairo sono migliorati a dimostrazione che anche la preside ha legittimamente  fatto un pensierino alla corposa cospicua di consensi del consigliere regionale di Caserta. G.G.