Cronaca Nera

MONDRAGONE / Trafisse suo fratello che picchiava il padre, condannato a 6 anni

L'uomo colpi con l'uso delle forbici il petto dell'aggressore, che poi fu ricoverato alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Concesse le attenuanti generiche richieste dall


L'uomo colpi con l'uso delle forbici il petto dell'aggressore, che poi fu ricoverato alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Concesse le attenuanti generiche richieste dalla difesa rappresentata dall'avvocato Giovanni Zannini   MONDRAGONE  - E' stato condannato a 6 anni di reclusione il mondragonese Rufino Di Santo, che nel tentativo di salvare il padre Armando Di Santo dalle percosse del fratello Mario, impugnò le forbici e colpì l'aggressore al petto in una masseria della cittadina rivierasca. La sentenza è stata emessa oggi, mercoledì dal giudice Marcello De Chiara del Foro di Santa Maria Capua Vetere, il quale, nel contempo, ha concesso le attenuanti generiche della provocazione, come richiesto dalla difesa rappresentata dall'avvocato Giovanni Zannini. L'uomo, detenuto dallo scorso mese di novembre, è stato accusato dalla Pm Ivana Sassi, del reato di tentato omicidio aggravato ai danni del fratello e durante la requisitoria, sempre il Pubblico Ministero chiese una condanna a 14 anni di carcere.