Politica

MONDRAGONE / Per tenere in piedi la maggioranza, Schiappa elabora l'idea dell'assessore postdatato

Il primo cittadino ha davanti a sé la prova del 9 in Consiglio comunale. L'incubo Consuntivo si avvicina   MONDRAGONE - Il week end politico mondragonese è stato carat


Il primo cittadino ha davanti a sé la prova del 9 in Consiglio comunale. L'incubo Consuntivo si avvicina   MONDRAGONE - Il week end politico mondragonese è stato caratterizzato da una serie di incontri politici al fine di ricompattare la maggioranza e raggiungere, come abbiamo scritto sabato e venerdì scorso, la fatidica quota 9, altro che prova del 9. Infatti, al primo cittadino occorrono due consiglieri che giurino fedeltà assoluta per "tirare a campare...". Alla fine della scorsa settimana avevamo paventato anche l'ipotesi di un rimpasto in giunta che in queste ore, in attesa che giunga il Consuntivo in Consiglio, si sta concretizzando. Infatti, secondo alcune indiscrezioni trapelate e voci di corridoio giunte a noi dal palazzo comunale, il primo cittadino Schiappa e alcuni suoi strettissimi collaboratori avrebbero ipotizzato, per ricucire gli strappi in maggioranza, di rivedere qualcosa in seno all'esecutivo locale, promettendo anche future concessioni di posti in giunta. Qualche esponente dell'opposizione ha liquidato questa vicenda scherzando e dichiarando che nei propositi del sindaco sussiste l'ipotesi dei cosiddetti "assessori postdatati" al dopo Consuntivo.