Cronaca Bianca

LA LETTERA/ Comune di CASERTA citato in giudizio per gli stipendi degli operatori dei servizi sociali. Altre polemiche in vista sull'Agenzia

Ci scrive e ci rivela la notizia l'avvocato Massimiliano De Benedictis che cura gli interess di una quarantina di operatori Osa, da mesi senza i 400 euro di stipendio. Ora la vice


Ci scrive e ci rivela la notizia l'avvocato Massimiliano De Benedictis che cura gli interess di una quarantina di operatori Osa, da mesi senza i 400 euro di stipendio. Ora la vicenda è arrivata davanti ai giudici della sezione lavora del Tribunale di S.Maria Capua Vetere. Clima rovente, dopo l'auto sospensione dell'assessore Emiliano Casale

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

  LA LETTERA- Spett.le direzione, sono l'avv. Massimiliano De Benedictis con studio in Caserta alla via Ferrarecce 55. Leggevo l'articolo dove si faceva riferimento agli operatori osa che lavoravo nell'ambito della 328. Ebbene che detti operatori percepissero, ogni morte di papa, circa 400 euro e' circostanza incontrovertibile. Quale avvocato giuslavorista sto seguendo le sorti di circa 40 operatori che si sono rivolti a me per il recupero delle loro spettanze. Cosi' il comune di caserta e' stato citato in giudizio dinanzi al Tribunale di s.m.c.v sezione lavoro per l'appunto in nr. 40 giudizi circa. Spero con la prrsente di aver dato un valido contributo. Saluti Massimilano De Benedictis Avvocato