Cronaca Bianca

S. MARIA C. V. - Ordine degli avvocati, ultimo appello a Di Muro per sventare il trasferimento della sezione lavoro a Caserta

Lunga riunione dei vertici della classe forense locale. Si combatte per non smembrare il tribunale civile e per evitare quelli che vengono considerati gravi disagi agli operatori


Lunga riunione dei vertici della classe forense locale. Si combatte per non smembrare il tribunale civile e per evitare quelli che vengono considerati gravi disagi agli operatori della giustizia IN CALCE ALL'ARTICOLO IL LINK DELLA COPIA DELLA DELIBERA APPROVATA DALL'ORDINE DEGLI AVVOCATI

SANTA MARIA CAPUA VETERE - Il consiglio dell’Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere, mediante la delibera approvata, ieri giovedì, durante una riunione che si è occupata del paventato trasferimento della sezione lavoro del tribunale dalla città del Foro a Caserta, hanno reiterato il no alla suddetta ipotesi e hanno chiesto al sindaco Biagio Di Muro un incontro urgente per chiedere un impegno concreto affinchè la condizione logistica cambi al punto da modificare la decisione di trasferire la sezione lavoro da Santa Maria alla città Capoluogo.

L’Ordine degli avvocati si era espresso su questa vicenda in maniera netta già in passato, affermando una chiara contrarietà al trasferimento.

 Il presidente dell'ordine Alessandro Diana, nel corso dell'incontro, oltre a ribadire le ragioni che portano gli avvocati a battersi per conservare la sede di Santa Maria Capua Vetere, ascrivibili soprattutto al fatto che la maggior parte di loro si occupa contemporaneamente sia di materie lavoristiche, sia di altre materie, con conseguente prospettiva di trascorrere le proprie giornate facendo il pendolo tra Caserta e Santa Maria Capua Vetere, ha rappresentato la realtà complessa e ponderosa di questi uffici, che occupano 13 giudici, i quali lavorano instancabilmente su centinaia di cause in ruolo.

L'Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere coglie una consistente contraddizione nella decisione di trasferire gli uffici della sezione lavoro, rispetto all'orientamento legislativo che privilegia gli accorpamenti forieri di miglior funzionamento ed efficienza del sistema giudiziario.

Alla riunione hanno partecipato, oltre ad Alessandro Diana, Francesco Buco, Angela Del Vecchio, i consiglieri avvocati  Pierluigi Basile, Guido  Lombardo,  il consigliere del direttivo unione fori campani  Rosina Casertano e  Enea Pigrini per i giuslavoristi, e l'avvocato Lino Mascia.  

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELLA DELIBERA DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI