Politica

CASO UCCIERO, altro attacco del partito di Caldoro al sindaco Del Gaudio. E Lucrezia Cicia...

Anche la consigliere del Pdl sarebbe sulla linea del Npsi che chiede la sostituzione dell'assessore comunale. Marco Ricci: "E' una mistificazione affermare che noi vogliamo entrar


Anche la consigliere del Pdl sarebbe sulla linea del Npsi che chiede la sostituzione dell'assessore comunale. Marco Ricci: "E' una mistificazione affermare che noi vogliamo entrare in giunta. Noi in giunta già ci siamo".   CASERTA - Il sindaco Del Gaudio ritiene di poter gestire senza grandi scossoni questa vicenda di Teresa Ucciero. Ma il problema è che quelli del Nuovo Psi hanno aggiunto una ragione ad altre ragioni, non certo peregrine, che già da prima delle elezioni politiche avevano reso fondata e, tutto sommato, logica la richiesta di modificare il nome dell'assessore comunale da loro espresso. Questa ragione si associa ad una parola data e, per il momento, non ancora mantenuta: Del Gaudio aveva garantito al consigliere comunale del Nuovo Psi Pasquale Napoletano, che subito dopo le elezioni politiche avrebbe reso prioritario l'argomento della sostituzione dell'assessore in quota al partito di Caldoro. Dalle elezioni sono trascorsi quasi dieci giorni e nulla si è ancora mosso, al punto che, oggi, anche il segretario provinciale del Npsi Marco Ricci è tornato a far udire la sua voce: " E' opportuno, in questo momento - dichiara Ricci - puntualizzare e rendere rigoroso un concetto, a mio avviso, imprescindibile nella valutazione di questo caso. Il Nuovo Psi non chiede di entrare nella giunta comunale di Caserta, dato che il Npsi in questa giunta ci è entrato grazie al lusinghiero successo elettorale ottenuto nelle elezioni del 2011. Il Nuovo Psi - continua il segretario provinciale - chiede solo di modificare il nome di chi lo rappresenta, dato che l'architetto Ucciero, persona stimabilissima e di sicura qualità, ha operato un percorso politico che l'ha portata ad uscire dal nostro partito. Ora, il sindaco Del Gaudio è padronissimo di tenere ancora l'architetto Ucciero in giunta, ma questo non può passare come una definizione del diritto politico alla rappresentanza che il mio partito esprime attraverso un'indicazione diversa". Insomma, la cruna dell'ago è sempre più stretta. Se il sindaco Del Gaudio conferma la Ucciero in giunta e non nomina Pasquale Napoletano, così come è nei desideri del partito di Caldoro, determina uno strappo politico evidente, uno strappo che Marco Ricci, primo rappresentante politico del Nuovo Psi di provincia di Caserta, sottolinea e marca proprio per formalizzarlo in maniera ufficiale. Nelle prossime ore potrebbe venire meno anche un'altra delle ragioni attraverso cui Del Gaudio ha tenuto a bada l'istanza di Napoletano: con un solo consigliere è difficile chiedere e ottenere un posto al sole all'interno della giunta. La novità  infatti, sarebbe costituita dal fatto che sulla stessa linea del Npsi in merito alla vicenda della Ucciero si sarebbe schierata Lucrezia Cicia, oggi consigliera comunale del Pdl ma testimone di una posizione autonoma e anche piuttosto disincantata rispetto alle linee di indirizzo del suo partito e del suo gruppo consiliare. Staremo a vedere. G.G.