Cronaca Nera

ESCLUSIVA MONDRAGONE / Speronava e scippava le "vecchiette", rapinatore seriale condannato a 3 anni e 10 mesi

Il Pm aveva chiesto 4 anni e mezzo di carcere. L'uomo si è difeso ammettendo le proprie colpe e imputando il tutto all'uso di eroina   MONDRAGONE - Luigi Morelli, il rap


Il Pm aveva chiesto 4 anni e mezzo di carcere. L'uomo si è difeso ammettendo le proprie colpe e imputando il tutto all'uso di eroina   MONDRAGONE - Luigi Morelli, il rapinatore seriale delle signore della terza età di Mondragone è stato condannato a 3 anni e 10 mesi. La sentenza emessa e assunta dal Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Marcello De Chiara, quindi ha stabilito la colpevolezza dell'uomo che fu arrestato dai carabinieri della Compagnia di Mondragone, i quali mediante le testimonianze rese dalle vittime che hanno effettuato anche il riconoscimento fotografico del rapinatore e ad alcuni numeri della targa della sua Renault Scenic, auto usata per gli scippi, che avvenivano dopo lo speronamento delle vittime (anche in pieno centro urbano) ,  riuscirono ad individuare Morelli. Nella sua auto, i militari dell'Arma, durante una perquisizione, rinvennero anche una carta di credito provento  di una delle rapine perpetrate. Morelli, innanzi al Gip e al Pm, l'altro ieri, ha ammesso le proprie colpe affermando che gli scippi e gli episodi criminali "erano dovuti alla tossicodipendenza da eroina".  Il Pm aveva chiesto una condanna a 4 anni e mezzo. Il Gip, invece, ha condannato Morelli a 3 anni e 10 mesi di carcere.   Max Ive